Cerca

Ecco il compagno Napolitano "Sacrifici anche per i poveri"

Il presidente della Repubblica scive un messaggio per Telethon: chiede la solidarietà degli italiani nonostante la crisi economica

Ecco il compagno Napolitano "Sacrifici anche per i poveri"

"L'Italia deve far fronte a grossi rischi per la propria finanza, per la propria economia" e "quindi chiede sacrifici agli italiani di tutti i ceti sociali, anche agli italiani dei ceti meno abbienti, perché si facciano le scelte indispensabili al fine di preservare lo sviluppo della nostra economia". Così dice Giorgio Napolitano, il presidente rosso, in un videomessaggio inviato per la ventiduesima edizione di Telethon e "scarica" i più deboli, dice che devono pagare tutti. A dispetto dell'equità tanto evocata in queste settimane.  Nonostante i sacrifici richiesti, Napolitano è certo che le famiglie italiane  "strette dalla ansietà per la crisi saranno sensibili e solidali e troveranno il modo di essere solidali e aiutare la maratona Rai-Telethon": lo scrive Giorgio Napolitano nel suo videomessaggio, sottolineando che "si può contribuire anche molto modestamente" senza che questo contributo, comunque importante, sia "un aggravio particolare per famiglie già chiamate a sopportare sacrifici".

"Salvare l'euro" - Il Capo dello Stato è poi tornato alla carica spiegando che "siamo chiamati a fare finalmente scelte severe e coraggiose a casa nostra; e insieme a concorrere a soluzioni organiche di consolidamento della moneta unica, di rafforzamento della governance economica e del potenziale di crescita dell'Unione". Napolitano ha fatto riferimento alla manovra messa a punto dal governo: "Come si è già visto nelle ultime settimane, questo contributo possiamo metterci in grado di darlo effettivamente e di vederlo riconoscituo". Per l'inquilino del Quirinale è una sfida da cogliere collettivamente, per salvare non solo la moneta ma anche "le conquiste e le prospettive del processo di integrazione europea".

La maratona "Nel corso ormai di molti anni -afferma Napolitano- Telethon ha acquisito meriti straordinari per l'impegno nella ricerca finalizzata alla lotta contro le malattie genetiche che colpiscono così duramente soprattutto tanti bambini. Ed è stata, la maratona Rai-Telethon, il canale attraverso il quale si è potuto esprimere il contributo attivo di tanti cittadini: contributo che è risultato essenziale per portare avanti i programmi di ricerca Telethon". "Gli italiani hanno sempre risposto generosamente. Tuttavia, so molto bene - sottolinea il Capo dello Stato- che quest'anno la maratona coincide con un momento di grave difficoltà per tante famiglie: l'Italia deve far fronte a grossi rischi per la propria finanza, per la propria economia. Deve riuscire a fare bene la sua parte per l'Europa e per se stessa, e quindi chiede sacrifici agli italiani di tutti i ceti sociali, anche agli italiani dei ceti meno abbienti, perchè si facciano le scelte indispensabili al fine di preservare lo sviluppo della nostra economia e della nostra società in un clima di libertà e di maggiore giustizia".

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • oraetlabora

    17 Dicembre 2011 - 07:07

    Napolitanoooooo!!!!! NON ME NE FREGA NIENTE DELL'EUROPA!!! E credo che cosi' sia per la maggioranza degli italiani. Ci stanno salassando e dovremmo pure riverirli? Ma ci vada lei a genuflettersi e prostrarsi davanti alla Merkel e Sarkozy, lei che ci era ben abituato quando andava a prendere i rubli in Russia. E la smetta di parlare sempre e solo d'Europa. Noi siamo l'Italia. Mi sa dire cosa sta facendo la Merkel per noi? Nel momento della crisi delle banche ha riempito di denaro statale i forzieri di quelle in crisi, noi nulla perché le nostre banche hanno dimostrato più saggezza delle loro. Ora chiede sacrifici a noi per salvare le banche tedesche che hanno investito a più non posso per accaparrarsi bond e btp Greci ed Italiani a tassi d'interessi da strozzinaggio. Ogni tanto, egregio presidente, arresti la sua logorrea, stia qualche giorno in silenzio, se non qualche settimana, e ci risparmi i pistolotti giornalieri. Devotamente italiano e anti europeista (di questa europa fasulla)

    Report

    Rispondi

  • oraetlabora

    17 Dicembre 2011 - 07:07

    Sarebbe troppo facile ironizzare sulle sue personali prebende e gli stipendi di chi ,opera presso la sua curia. Visti gli anni e le effettive necessità di cui abbisogna, perché non devolve una gran parte dei suoi stipendi ai poveri, oppure rinunzia per fare un "piccolissimo sacrificio"? Credo che il delirio di onnipotenza si sia impossessato di lui e sta ormai tracimando. Mi sembra un piccolo napoleone che dispensa giudizi e consigli ad ogni pié sospinto. Qualcuno lo fermiiiiiiii!!!!!!!! E rilegga i discrorsetti prima che li spiattelli in pubblico, gli avrebbe evitato la figuraccia di chiedere sacrifici a chi non ha più nulla, se non la dignità. O vuole togliere loro anche quella? Che so chiedere che vendano qualche parte del corpo e dare il ricavato allo stato? Perché ormai hanno solo il loro corpo da offrire e sacrificare. E nessuno che si sia scandalizzato, ma si sa, il nostro presidente ormai ha colpito la fantasia e puo' dire tutto cio' che vuole, Con quella bocca.... Mi fermo

    Report

    Rispondi

  • violacea

    16 Dicembre 2011 - 22:10

    li faccia lei i sacrifrici napoleone-tano che ci costa piu' deì reali inglesi!!!! si vergogni !!!!! facci un regalo di natale caro gesu' bambino: fai scomparire dall'italia tutte le sanguisughe che abbiamo, compreso tutti i politici e le caste anche ecclesiastiche!!! portaci il pane quotidiano, liberaci da tutto questo male amen!!!

    Report

    Rispondi

  • fabrizioch

    16 Dicembre 2011 - 21:09

    come al solito, lacrime e sangue per la classe operaia e i pensionati.......... caro Presidente, invece dei professori avrei chiamato Bonanni, la Camusso, Angeletti, Landini, per fare questa riforma,,,,,,,,,sicuramente era un' altra musica..........

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog