Cerca

Manovra, sì dalla Camera ma Monti perde 61 voti

Prof incassa 495 sì rispetto ai 556 del voto precedente. Contrari Lega, Idv e onorevoli azzurri. Compagno Napolitano: "Sacrifici per tutti"

Manovra, sì dalla Camera ma Monti perde 61 voti
La manovra di Monti ha ottenuto la fiducia alla Camera con 495 sì e 88 voti contrari, quattro gli astenuti. Il governo ha perso 61 voti rispetto al precedente voto di fiducia in cui Mario Monti aveva ricevuto 556 sì. Inoltre, per il voto sulla manovra erano molto meno numerosi i votanti in aula: 617 per la fiducia contro i 483 dell'ultimo voto. Tra chi ha votato contro il cosiddetto decreto "salva Italia", alla Lega Nord si sono aggiunti una trentina di deputati dell'Idv più diversi onorevoli del Pdl. Il voto finale di Montecitorio sulla manovra economica in prima lettura è previsto per questa sera, 16 dicembre, ma si è appreso che a causa dell'impasse in aula potrebbe slittare a sabato mattina. Il decreto legge passerà poi al Senato.  Mario Monti interverrà in aula alle 19, prima delle dichiarazioni di voto finali sulla manovra per fare delle comunicazioni: lo ha reso noto il presidente della Camera, Gianfranco Fini. Per cercare di calmare le acque, venerdì il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è intervenuto per spiegare che "bisogna salvare l'euro" e che "sono necessari sacrifici per tutti".

Chi non ha votato -
Nel dettaglio, non hanno accordato la fiducia alla manovra 23 deputati del Pdl, 3 di Futuro e Libertà e 2 del Pd, più 5 del Misto e due di Popolo e Territorio. Quattro gli astenuti, tutti del Pdl. Erano invece sei i parlamentari in missione. Tra gli assenti spiccavano i nomi degli ex ministri Giulio Tremonti, Paolo Romani, Michela Brambilla. Tra chi non ha votato il pasdaran Domenico Scilipoti: "Non voto la manovra perché, semplicemente, non riconosco l'attuale governo". Il deputato del Movimento responsabilità nazionale ha spiegato così il suo gesto di restare in piedi in mezzo all'aula, mentre veniva chiamato a votare, agitando vistosamente un quotidiano per aria in segno di diniego. "Facevo segno alla presidenza - continua Scilipoti - che ero presente in aula, ma non avevo alcuna intenzione di votare".

Scontro Lega - Pd - Prima del voto, scontro acceso in aula soprattutto tra Lega e Pd. Prima le accuse di Dario Franceschini agli onorevoli del Carroccio, definiti "soldatini obbedienti". Poi la deputata della Lega, Emanuela Munerato, si è alzata in piedi e al momento di prendere parola si è tolta il soprabito restando in maglia arancione e con un copri capelli bianco: "Mi spoglio dei panni di deputato e indosso la divisa di lavoro che ho indossato fino a due giorni fa prima di entrare qui. Signor Monti - ha proseguito la Munerato -, non le sarà capitato spesso di vedere una divisa da operaia, ma questa è la mia e rappresenta milioni di lavori disgustati da questa manovra".

 

 

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vgrossi

    16 Dicembre 2011 - 21:09

    ... abitiamo in linea d' aria a pochissimi chilometri. Non che questo significhi alcunchè, ma da buon longobardo (i tizi che vivevano "lancia in resta e col morione in zucca" diceva Montanelli) conosco istintivamente le idee che circolano. Beh, il mio sospetto è che si stia seguendo un assioma napoleonico, marciare separati per combattere uniti. Certo a Waterloo all' imbrunire arrivò Bulow ... Non è detto che ci si riesca, ma se funziona è un bel colpo. Vedremo alla amministrative ...

    Report

    Rispondi

  • vgrossi

    16 Dicembre 2011 - 20:08

    non mi risulta. E, ovviamente, tu non ti sei chiesto perchè, che non ti sto a dire. Comunque, se fosse caduto in modo "normale", sarebbero successe cose diverse, ma questo tu non lo capirai, vero ? Poi, vuoi gentilmente rinfrescarmi la memoria, ossia quale sia (stata, ma visto che non scrivo a vanvera come te, sia)"visto anche la figura che hai fatto sull'argomento del debito pubblico". Se sbaglio, liberissimo di correggermi, ci mancherebbe. E se pontifico, non leggermi, sopravviverò ugualmente ---

    Report

    Rispondi

  • Borgofosco

    16 Dicembre 2011 - 20:08

    Nei post qualcuno si lamenta del trattamento diverso che i postanti cdx hanno nei confronti tra le opposizioni di Lega Nord e dell'Idv. Nessun elettore liberal-democratico potrebbe scientemente plaudire per i 'dipietristi'. Non tanto perché il leader cdx aveva dichiarato:-"quella persona mi fa orrore"- ma perché gli elettori liberali non sono forcaioli ed aborrono il giustizialismo. Sotto questo profilo la Lega è avanti anni luce dall'Idv. Certi atteggiamenti della Lega, definiti, razzisti e discriminatori, in realtà esprimono una cultura territoriale che anche molti elettori di sx approvano. Figuriamoci se queste difese dei principi fondanti, cristianesimo e libertà democratiche territoriali, non sono anche patrimonio del cdx. Ora per difendere le nostre libertà e la nostra identità abbiamo dovuto digerire persino l'esecutivo Mario Monti. Non illudetevi ed a sinistra sappiate che, terminato il momento costituente, Pdl e Lega saranno più uniti di prima nel segno del federalismo.

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    16 Dicembre 2011 - 20:08

    E dagliela con sto Berlusconi! Insomma senza di lui non si riesce a fare!Ormai è entrato nel sangue di tutti specialmente di coloro che lo osteggiano! Vediamo che nessun primo ministro può governare senza l'appoggio pieno della sua maggioranza,o di una maggioranza che lo voti:perché per Berlusconi doveva essere diverso?Quando si propone un ministro non necessariamente è il presidente del consiglio ad imporlo,quasi sempre entrano in gioco preferenze e convenienze all'interno della maggioranza stessa!E così vale sulle leggi da votare...sarebbe bello che qualcuno la smettesse di addebitare a Berlusconi solo le cose non fatte del passato governo,in fondo siamo in democrazia le leggi vanno votate in parlamento e sottoposte al giudizio della corte costituzionale:ve lo ricordate cogli@ni?Quante leggi ha bocciato la corte a Berlusconi?TUTTE QUELLE RITENUTE AD PERSONAM E ANCHE ALTRE! In pratica Berlusconi non ha contato una minchia!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog