Cerca

Sondaggi, crollo democratico: Pd e compagni giù dell'1,2%

Le rilevazioni di Emg: Pdl ai minimi ma perde solo lo 0,2%. Balzo di Grillo: +0,4%. Idv e Lega sbraitano ma perdono voti

Sondaggi, crollo democratico: Pd e compagni giù dell'1,2%

Nel sondaggio del lunedì sera sulle intenzioni di voto proposto nel Tg La7 si registrano novità. Se da una parte il Pdl è al suo minimo storico, al 24,2 % con una flessione contenuta, pari a 0,2 punti percentuali rispetto alle rilevazioni del 7-9 dicembre, dall'altro, tra le fila del Partito Democratico, si registra una vera e propria emorragia. Bersani e compagni, pur restando partito di maggioranza relativa, lasciano 1,2 punti attestandosi al 28,2 per cento. L'elettorato di sinistra mostra di non gradire la vicinanza del Pd al governo di Mario Monti e si sposta verso i movimenti più radicali: in particolare le Cinque Stelle di Beppe Grillo guadagnano 0,7 punti percentuali e incassano il 4,1 % di consensi ipotetici. Crescono anche Sel di Vendola (+0,5 al 6,4%), Federazione della Sinistra (+0,5%) e i Verdi (+0,3%).

Giù Lega e Idv - Non si registra lo stesso trend per l'altro partito barricadero per definizione, la Lega Nord, che nonostante l'opposizione dura e pura in aula al cosiddetto "decreto salva Italia" perde lo 0,2% attestandosi al 9 per cento. Anche l'Idv di Tonino Di Pietro urla e sbraita ma perde consensi: lo 0,2%, portandosi al 5,8 per cento. Nel Terzo Polo netto vantaggio dell’Udc su Fli, rispettivamente al 7,2% e al 4 per cento. Il vero partito di maggioranza relativa resta quello dell'astensione, che cresce fino al 29,5 per cento. Infine il 16,8% si dichiara indeciso e il 3,1% opterebbe per la scheda bianca.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • calibio26

    03 Gennaio 2012 - 21:09

    Sondaggi? Roba da cretineti sull'onda delle emozioni dettate da tg politici,ora sono 3 tg3 la 7 e skai

    Report

    Rispondi

  • ciccio bello

    21 Dicembre 2011 - 13:01

    Ok, il PD scende dell'1,2 e si attesta sull'28,2. Il PDL perde "solo" lo 0,2, e risulta con il 24,2. Oh ragazzi, sono esattamente 4 punti percentuali. Vi ricordate le ultime elezioni con il PDL al 38% e il PD al 33%? Quanto fa 38-28? Esattamente 10 punti che il vostro egregio esponente ex lider maximo si è mangiato dimestrando agli Italiani il suo lato più vero e genuino. Quello di buffone di Stato.

    Report

    Rispondi

  • solomauro

    20 Dicembre 2011 - 21:09

    Per piacere, siate seri: 1,2% in meno non è crollo. Il 12% si. MAgari. Ma un semplice 1,2% è un aggiustamento. Magari sono andati ai 5 stelle. Che non cambieranno la storia d'Italia, ma romperanno tanto gli attributi a certa gente!!!

    Report

    Rispondi

  • 44carlomaria

    20 Dicembre 2011 - 19:07

    Rosy Bindi dichiarava che le dimissioni di Berlusconi avrebbero riportato gli interessi sul nostro debito pubblico a valori quasi uguali a quelli tedeschi. Oggi sono oltre 5% in più, cioè circa il 7%. Rosy Bindi dichiarava di essere indisponibile: la volpe e l'uva. Chi si fida di Rosy è amico di Vendola.Asvedommia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog