Cerca

Napolitano mena ceffoni: al Cav e a Camusso

Il Colle: "Democrazia sospesa con Monti? No. Con Berlusconi sostenibilità internazionale al minimo". E alla Cgil: "Basta pregiudizi"

Napolitano mena ceffoni: al Cav e a Camusso

Tasse su, Pil giù, incubo spread. Mario Monti rischia l'incendio ma a spegnerlo accorre subito il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Innanzitutto, il Quirinale tiene a precisare che la scelta del prof premier è legittima: "E' una grave leggerezza dire che la democrazia è stata sospesa. Il mio dovere era evitare lo scioglimento delle Camere". Napolitano rivendica il proprio ruolo "imparziale": "non è stato uno strappo istituzionale", agevolare il cambio a Palazzo Chigi, anche perché, ricorda, "con Berlusconi la sostenibilità internazionale era al limite".

Stop ai malpancisti - Durante il tradizionale scambio di auguri tra le più alte cariche dello Stato, Napolitano dunque coglie l'occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. "Non mi risulta il tradimento della volontà popolare", dice a chi ha criticato l'avvento del governo tecnico. La Costituzione, ricorda il presidente, "non prescrive che i membri del governo, a cominciare dai ministri, debbano essere parlamentari e rappresentanti ufficiali dei partiti - sottolinea-, debbano essere dei politici e non dei tecnici". Si tratta ora di affrontare una crisi ancora incombente, "la strada è lunga e in salita". Meglio stare uniti, accantonare eventuali distinguo (e con il Parlamento in aperta rivolta al governo, non è indicazione di poco conto). Ecco perché il richiamo di Napolitano al "grande sforzo collettivo, una grande mobilitazione morale, civile, sociale" mai come in questo momento sembra fatto su misura per offrire una stampella al professore. "Si discuta liberamente e con spirito critico, ma senza rigide pregiudiziali e non rifuggendo da spinose assunzioni di responsabilità. Intanto, in tempi così difficili per il Paese, si blocchi sul nascere ogni esasperazione polemica". L'avvertimento ai malpancisti in stile Camusso è doppio, anche perché tra i rappresentanti del governo salutati più calorosamente c'è lady Welfare, Elsa Fornero...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • liberal1

    21 Dicembre 2011 - 21:09

    è vero con Berlusconi era al minimo sapete perché non si è messo prono all'europa e ha fatto bene mica come i comunisti alla napolitano che assomiglaino molto a benny hills ve loricordate bravo benny? ecco i politici itliani nion hanno dignità soccombono sempre di fronte agli altri e per una volta che un politico Italiano tira fuori gli attributi lo isolano perché altrimenti non possono i loro sporchi interessi.

    Report

    Rispondi

  • liberal1

    21 Dicembre 2011 - 21:09

    è vero con Berlusconi era al minimo sapete perché non si è messo prono all'europa e ha fatto bene mica come i comunisti alla napolitano che assomiglaino molto a benny hills ve loricordate bravo benny? ecco i politici itliani nion hanno dignità soccombono sempre di fronte agli altri e per una volta che un politico Italiano tira fuori gli attributi lo isolano perché altrimenti non possono i loro sporchi interessi.

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    21 Dicembre 2011 - 18:06

    O Gesù d'amore acceso facci la grazia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! anche per Monti

    Report

    Rispondi

  • minimo

    21 Dicembre 2011 - 17:05

    Per forza napolitano fa quelle dichiarazioni, se sono vere e ben riportate: è lui che ha diretto la manovra, sia quella della no0mina del nuovo governo sia quella economica.fiscale. Non poteva che difenderla accusando i predecessori e azzittendo le nuove opposizioni. Lui con il governo è passato nella maggioranza e via... via. Possibile che per il nostro non è incostituzionale che lo stato non mi faccia ritrirare il mio danaro dalla banca??? E possibile che io non possa smerciare il mio danaro senza dei limiti?? Come mai con berlusconi anticipava l'incostituzionalità dei decreti prima ancora che venissero discussi in consiglio dei ministri??? E quante......minacce velate!!!?Ora silenzio assordante, incomprensibile, carbonaro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog