Cerca

Tutta la sobrietà di Monti: portavoce da 11mila€ al mese

Assume la portoghese Amelia Torres, ex assistente di Almunia nella Commissione Ue: spiegherà all'estero come siamo sobri

Tutta la sobrietà di Monti:  portavoce da 11mila€ al mese

Per comunicare al meglio il senso di sobrietà e spirito di sacrificio del proprio governo, Mario Monti si sceglie la portavoce portoghese da 11mila euro al mese. Amelia Torres, attuale assistente del commissario europeo alla Concorrenza Joaquìn Almunia e già al fianco di Monti in Commissione, tra 2004 e 2006, sarà la futura responsabile dei contatti tra Palazzo Chigi e la stampa estera. Per trasferirsi da Bruxelles a Roma percepirà, come minimo, la stessa cifra garantitale dall'Unione europea: appunto, 11mila euro. Ma è solo la base di partenza, perché come scrive Francesco Cramer su Il Giornale come portavoce di Almunia la Torres guadagna anche qualcosa in più in virtù di rango (fa parte dei funionari di primo grado), anzianità (ha più di 10 anni d'esperienza nell'Unione) e trasferta (al suo stipendio si aggiunge il 16% in più per "indennità di dislocazione"). Ecco quanto ci costerà far capire a Bruxelles, Strasburgo, Parigi e Berlino quanto è diventata sobria l'Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wicio

    24 Dicembre 2011 - 20:08

    cosa ci si poteva aspettare da un banchiere? quella è gente senza anima ne sentimenti, per loro conta solamente il dio denaro e le direttive di coloro che questo denaro lo elargiscono! ora lo sanno anche in papuasia che Monti è un lacchè delle grandi banche Europee e non solo, basti guardare ai componenti del suo illeggittimo governo... la cosa più grave è la faccia di merdacce dei 'nostri' politicanti falliti e miserabili, sono ancora lì attaccati alla poltrona nonostante il totale fallimento loro e dei loro programmi, a questo punto gli Italiani devono continuare a mantenere lauti stipendi e privilegi a coloro che non hanno fatto il proprio dovere, dovere conferitogli dal popolo tramite elezioni, dovrebbe essere logico che tutti 'sti pezzenti si dimettessero facendo risparmiare al popolo altri soldi spesi inutilmente fra orge omosessuali e seratine a base di Cocaina, (vero Marrazzo?) per non parlare poi di tutto il resto.. è tutto inutile, ci vuole una sana e risolutiva guerra civile

    Report

    Rispondi

  • Noidi

    22 Dicembre 2011 - 12:12

    Guarda che forse qualcuno intendeva la persona, non facciamo nomi, che siede in consiglio regionale della Lombardia. Quello che Mr.B. fà con i suoi soldi non frega niente a nessuno, è quando le sue "intrattenitrici" vengono pagate dagli italiani che dà un "pò" fastidio.

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    22 Dicembre 2011 - 11:11

    il "popolo" non le sopporta piu' queste abbuffate a spese nostre. Via subito lo stipendio assurdo a questa impiegata, subito: senza se e senza ma. SUBITO

    Report

    Rispondi

  • Baronedel Carretto

    22 Dicembre 2011 - 10:10

    Nell'antiberlusconismo dilagante leggo che 11.000 euro non sono nulla al confronto dei soldi che Berlusconi elargiva alle sue zoccole. Caro amici non siamo ancora nel vero comunismo ed i soldi di Berlusconi sono suoi e ne fa quello che vuole. Se vuole riscaldarsi li brucia, se va a puttane li sperpera, se diventasse religioso li regala alla caritas. Invece i soldi di Monti sono nostri. Gli 11.000 che regala alla portoghese sono soldi che contribuisco a pagare con le mie tasse: e la cosa non mi piace. Domanda: Con 5 milioni di Statali possibile che non ci sia una signora di buone maniere che parla 3 lingue in grado di sorridere ad una platea di giornalisti e leggere una velina?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog