Cerca

Pecorelle Bossi insulta il Cavaliere: Pecorella Poi su Monti: Il Professore non arriva al 2013

Senatùr scatenato: "Berlusconi ha troppa paura, la manovra affonderà l'Italia. Lega all'opposizione? Ci divertiamo"

Pecorelle Bossi insulta il Cavaliere: Pecorella  Poi su Monti: Il Professore non arriva al 2013

Un colpo a Mario Monti, un altro a Silvio Berlusconi. Umberto Bossi non guarda in faccia a nessuno e in linea con il nuovo/vecchio corso della Lega va giù pesante. Prima avverte il premier: "Non sono un mago, ma non penso che il governo possa arrivare al 2013. Come può arrivare fino al 2013? Neppure con il presidente delle Repubblica di supporto come alleato ce la può fare. Soprattutto con manovre come questa". Una manovra, profetizza il Senatùr, che sebbene si chiami decreto "salva Italia" non la salverà, anzi la "affonderà". Il governo, aggiunto Bossi da Bolzano, dove si è recato per la firma di un protocollo d'intesa sanitario tra Lombardia e Alto Adige, mette "troppe tasse e soprattutto non sa come creare posti di lavoro. Questo è il problema". Una posizione in fondo non troppo diversa da quella espressa da Berlusconi, che ha avvertito Monti che si deve cambiare, altrimenti "il Pdl stacca la spina". Ma Bossi non è convinto dalle parole del suo ex alleato. "Mi sembra che Berlusconi abbia troppa paura. Sta lì buono come una pecorella", schernisce il Cav prima di ammettere placido che la Lega è all'opposizione e ne è felice: "Noi ci stiamo divertendo". Il Carroccio continuerà con le manifestazioni chiassose in aula? "Dipende dal governo, se comincia in tanto a consultare tutti. Non sembra ma dieci teste producono di più di una sola".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fijirossi

    22 Dicembre 2011 - 21:09

    mi divertirei anch'io con 20000 eur al mese presi da roma ladrona. 10000 il trota. la moglie baby pensionata. brao bossi. furbetto. meriti l'esilio. altro che la padania. ladro ed imbroglione. parola di padano bresciano doc da mille generazioni.

    Report

    Rispondi

  • Napolionesta

    22 Dicembre 2011 - 20:08

    le solite lingue comuniste, poveri noi.......

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    22 Dicembre 2011 - 19:07

    Scusate, ma i due vecchietti B&B...non erano grandi amici, uniti da sempre per il bene dell' Italia? E allora, perchè il più ciula dedi due vuole scannare l' altro (la pecorella)?!

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    22 Dicembre 2011 - 19:07

    "Rosanna Sapori, ex consigliere comunale della Lega, ex membro del direttivo prov. di Bergamo e ex giornalista famosissima di Radio Padania Libera: “Bossi vuole le elezioni? Alla fine dovrà fare quello che gli dice Silvio Berlusconi. Anche perché da qualche anno il simbolo della Lega Nord appartiene al Cavaliere”. – La Sapori già in altre occasioni aveva sostenuto che il famoso logo con Alberto da Giussano era nella titolarità del premier, senza ricevere mai una smentita ufficiale dal Carroccio. Nel frattempo lei è stata licenziata da Radio Padania durante un periodo di malattia, ...Il problema economico che ha portato alla vendita del simbolo è nato con la famosa storia della Credieuronord: “Quando le cose volgevano già al peggio, Bossi ha mandato Giorgetti a esaminare i conti della banca per vedere di capirci qualcosa; il consigliere finanziario del Senatùr si è chiuso una settimana nella sede della Credieuronord ed è uscito con un brutto responso: "qua finiamo tutti in galera"

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog