Cerca

Berlusconi: Sono sereno, non farò più il premier

Il Cav morbido con Monti ("Mai detto di staccargli la spina, anche se la manovra...") avverte Bossi: "Lega da sola? Masochismo"

Berlusconi: Sono sereno, non farò più il premier

La sfida di Silvio Berlusconi a Mario Monti, con quel "il governo dovrà passare dal Pdl", nasconde una tranquillità nuova per il Cavaliere. Tolto un peso (quello giudiziario del processo Mills, con la deposizione dell'avvocato inglese a Milano che fa crollare le accuse), il leader del Pdl può pensare al ruolo del partito in parlamento e studiare le strategie per il futuro, senza più l'assillo delle responsabilità a tutti i costi: "Ora sono sereno, non farò più il premier", ha confidato nuovamente ai suoi. Parole definitive, perché l'intenzione del Cav è quella di lanciare il segretario Angelino Alfano come candidato a Palazzo Chigi nel 2013. In questo senso, vuole preparargli il terreno: niente strappi con il governo tecnico ("Anche se nella manovra avremmo voluto misure più producenti e meno depressive per l'economia") e con Monti ("Mai detto che gli possiamo staccare la spina"), un lento ricucire con la Lega ("Certi loro atteggiamenti in Parlamento sono simpatici") e soprattutto con Bossi: "Loro da soli alle elezioni? Sarebbe masochismo puro". E quando si parla di astuzie e tattiche, nessuno nel Carroccio ha orecchie più attente del Senatùr.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    24 Dicembre 2011 - 10:10

    Poverino: quanto scrive nei suoi post, in tutti i suoi post, unicamente pieni di livore ed insulti per chiunque, dà da pensare che abbia subito un grave trauma infantile o che sia stato vittima di una forte frustrazione, causata dalle ultime del suo governo: la tracciabilità dei pagamenti, tanto vituperata con Prodi e ripristinata da Treconti, con l'obbligo di rilasciare il proprio codice fiscale. L'onere della prova ribaltato al contribuente, quando prima spettava all'Agenzia delle Entrate: regime di polizia tributaria, come dicevano... PS - c'è l'aumento delle accise sulla benzina; c'è anche l'aumento del canone RAI: ricordate il massacro a Prodi, per questo? ed ora l'IVA. Il tutto per non mettere le mani nelle nostre tasche e per per dare 12mila euri alla Minetti e ad altri come lei.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    24 Dicembre 2011 - 10:10

    perché innanzitutto non era Visco. Dopodiché dimentichi che ci siamo trovati la benzina e l'IVA aumentata da lBurlesque. Dimentichi che Lui ha portato la pressione fiscale dal 42% al 43,8%. Io ho mia madre in una casa di riposo comunale dove pagavo 25 euro al giorno e con l'abolizione dell'Ici l'amministrazione (CDX) mi ha aumentato la retta (e malgrado l'aumento il Comune è ancora in deficit di 130.000 euro su questo servizio); hanno aumentato le rette degli asili e la Tarsu è aumentata del 38%. Già, ma lui le mani nelle nostre tasche non le metteva! Lui. Le fa mettere dai suoi giannizzeri.

    Report

    Rispondi

  • jongingiullo

    23 Dicembre 2011 - 21:09

    Che bella notizia.

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    23 Dicembre 2011 - 19:07

    non pensi a tutti quei poveri sinistrati che non avranno più motivi per le loro recriminazioni ? sssssssiagurato che non sei latro !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog