Cerca

Il sogno proibito di Vendola: governo Emergency nazionale

Il leader di Sel vorrebbe un governo con Gino Strada, don Luigi Ciotti, Carlin Petrini e Lorenza Zanardo. Altro che tecnici...

Il sogno proibito di Vendola:  governo Emergency nazionale

Nichi Vendola, governatore della Puglia e leader di Sinistra e Libertà, parla del prossimo governo. Nel caso in cui vincesse il centrosinistra, magari proprio guidato da Vendola, chi vorrebbe come ministri? La risposta di Nichi è netta: «Gino Strada, don Luigi Ciotti, Carlin Petrini, Lorena Zanardo. La politica vive nel volontariato e in tante altre forme». Tutto chiaro, quindi. Rischiamo di passare dal governo dei tecnici al governo di Emergency nazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rosario.scappaviva

    28 Dicembre 2011 - 18:06

    Il presidente VENDOLA invece di chiaccherare,chiaccherare,chiaccherare,pensi ai disastri che ha fatto e sta facendo in puglia,pensi a tutti gli sprechi a danno dei pugliesi.Si preoccupi a ridurre gli stipendi dei consiglieri della puglia,i piu pagati d'ITALIA dopo i siciliani.

    Report

    Rispondi

  • raucher

    28 Dicembre 2011 - 17:05

    difficile immaginare qualcuno di peggiore nella sua incapacità , incompetenza , vuotaggine di contenuti , parolaio incomprensibile , uno squallido prodotto di un bizantinismo sterile che non sa nulla, ma proprio nulla, della vita di una fabbrica o di una qualsiasi attività produttiva. Non saprebbe far rendere neppure un negozietto qualsiasi, perchè bisogna lavorare invece di ciarlare a vanvera.

    Report

    Rispondi

  • martello carlo

    28 Dicembre 2011 - 10:10

    Questo fenomeno, superato solo da Casini nel muovere la bocca, rappresenta appieno l'Italia di oggi: troppi drogati spacciatori endemici alla malavita meridionale che ricevono voti da altrettanti drogati utilizzatori in astinenza.Quello che mi viene in mente quando parla e lo guardo è: PROMISQUITA'. PROSPETTIVE POLITICHE ZERO A MENO CHE NON SI RIAPRANO I CASINI.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    28 Dicembre 2011 - 10:10

    Potrebbe formare un partitino un po' diverso da quello che ha, visto i modici risultati ottenuti, potrebbe farne uno, quello degli ortaggi. Questo vuole mettere dentro un eventuale governo, tutta la feccia che si fa passare per buonisti, raccoglitori di poveri, di drogati, difensori di deboli, di estromessi, di fondatori di onlus, di raccoglitori di oboli per le proprie tasche, di sfruttatori di indigenti, di emarginati, di islamici, di zingari, ladri e prostitute, di rom e di spacciatori di morte. Sarebbe la prima volta che tutti gli altri stati, ai prossimi meeting, proibirebbero l'entrata dei rappresentanti italiani, nei loro paesi.Ventolo, rimani nella tua puglia, con i tuoi tedesco, tarantini, dalema, luxuria, demichele. Continua a fare feste sulla battigia alla luce della luna, abbrustolendo polpi alle braci e correndo nudi fra i flutti, urlando " prendimi, prendimi e se non ce la fai, dimmelo che mi fermo". Belle accoppiate vorresti in parlamento, guarda, ce già' bersanosky.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog