Cerca

I leghisti pungono Tremonti: "Inizi attaccando manifesti"

Bossi vuole Giulio nel partito, ma la base si ribella: "Faccia la gavetta come tutti gli altri. Prenda la Panda e giri per le strade"

I leghisti pungono Tremonti: "Inizi attaccando manifesti"

"Tremonti? Prenda la Panda e si metta ad attaccare un po' di manifesti sui muri, poi ne riparliamo". Nella base leghista comincia a crescere il movimento anti-Giulio, che il grande capo, Umberto Bossi, vorrebbe trascinare nel Carroccio, soprattutto per poter contare su di lui in Europa nel caso in cui collassasse Eurolandia e la Padania potesse presentare la sua moneta. Ma secondo molti militanti anche l'ex superministro deve fare la gavetta che è spettata a tutti per entrare nel moviemento. "Tremonti faccia domanda, benissimo, poi inizi ad appendere manifesti in giro, come abbiamo fatto tutti...".

Insorgono i militanti - La frase viene ripetuta dal vicentino Stefano Stefani (un bossiano) al Gazzettino di Vicenza: "Su Tremonti si vedrà, però - ribadisce - può iniziare ad attaccare un po' di manifesti del Carroccio". Quindi Manuela Dal Lago, presidente di commissione a Montecitorio: "Sarà Giulio a doversi adattare alla Lega, non è la Lega che cambia". E ancora il senatore verde Paolo Franco: "Se Tremonti entrerà nella Lega dovrà aderire al suo statuto. Diventerà un militante e deve fare la trafila di tutti gli altri. Cominci attaccando manifesti del partito". Arieccoci.

La gavetta nella Lega - Il punto è che per far carriera nel Carroccio la gavetta è lunga e pesante. Si inizia con un anno di lavoro gratuito e poi un triplice giudizio da superare: del direttivo di sezione, di circoscrizione e poi provinciale per avere la tessera da militante. Quindi per ambire a un cosiglio comunale serve un altro anno di anzianità, due per la Provincia, tre per la Regione e quattro per il Parlamento. Tremonti sarà disposto ad intraprendere questo tortuoso cammino per scalare i vertici del Carroccio? Difficile crederlo, anche se ha Umberto Bossi dalla sua parte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • laghee

    29 Dicembre 2011 - 11:11

    ... ma il prof. Miglio ne aveva attaccati di manifesti ?

    Report

    Rispondi

  • ansimo

    28 Dicembre 2011 - 18:06

    In tutti i partiti la "base" è come il tappeto buono di casa che si mostra agli ospiti chiedendo poi di camminarci sopra per dimostrarne la resistenza.

    Report

    Rispondi

  • bosser64

    28 Dicembre 2011 - 11:11

    speriamo che arrivi , a mio parere e' da tenere ben stretto.

    Report

    Rispondi

  • lucianaza

    28 Dicembre 2011 - 10:10

    ma che c'entra Tremonti, euvopeista che vuole eliminare le tradizioni per appiattire l'Euvopa?

    Report

    Rispondi

blog