Cerca

Il 'FT': A cosa è servita la spallata a Silvio?

Il Financial Times si pone il dubbio e bacchetta Monti: "Provi ad essere più audace. Ma se perde la fiducia sarà eurocatastrofe"

17
Il 'FT': A cosa è servita la spallata a Silvio?

Da un lato il Wall Street Journal ci svela il segreto di Pulcinella (ma vederlo nero su bianco fa sempre un certo effetto), ovvero che Silvio Berlusconi è stato fatto fuori dall'asse Angela Merkel-Giorgio Napolitano. Dall'altro, ora che il super tecnico Mario Monti è ben saldo al comando dell'Italia che versa nelle medesime difficoltà degli scorsi mesi, il quotidiano finanziario Financial Times si pone degli interrogativi.

"A cosa è servito il cambio?" - Dietro a un titolo allineato ("L'Europa non lo lasci isolato") il Ft analizza lo scenario all'interno del quale è costretto a muoversi il Professor Monti, circondato da sindacati, dalle corporazioni e dai partiti pronti a far sentire il loro dissenso dopo aver incassato la prima stangata, la manovra che il premier ha definito "Salva Italia". Così l'autorevole quotidiano finanziario sottolinea che "finora non è riuscito a sconfiggere i tassiti", come a dire che è un premier debole. Ne segue il consiglio: caro Monti, provi a essere più audace. Quindi, parlando di titoli di Stato e spread, il Ft si pone la più ovvia delle domande: "Se i tassi resteranno alti in una fase di contrazione dell'economia gli elettori inzierebbero a chiedersi a cosa sia servito il cambio di governo".

Scenari disastrosi - Il quotidiano tratteggia anche scenari catastrofici. Se il Professore perderà la fiducia, il risentimento verso il governo si trasformerebbe in rancore verso l'Europa (un rancore che in verità, nel Belpaese, è già crescente). "Uno dei Paesi più euroentusiasti - chiosa il Ft - potrebbe lentamente trasformarsi in euroscettico. Sarebbe un risultato disastroso". La domanda, il foglio finanziario, non la pone direttamente, ma dopo aver analizzato tutte le future difficoltà che incontrerà Monti pare essere molto chiara nella sua implicità: ma era così necessario defenestrare Berlusconi? Ed è servito a qualcosa? Forse servirà soltanto a peggiorare le cose...

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • travis_bickle

    31 Dicembre 2011 - 12:12

    è che se avessimo avuto 10 anni di Prodi-Visco-Padoa Schioppa -a limare piano piano il debito, quando ancora potevano permettercelo- anzichè 10 anni del banana a dirci che le priorità dell'Italia erano i processi brevi e le intercettazioni telefoniche, non saremmo messi così male. Con buona pace dei tromboni più realisti del re che editorialeggiano sul Lacchè della Sera e fanno a gara a chi è più liberista (col culo dei lavoratori) e prono al potente di turno. Interessi personali, servilismo e vanità della classe "digerente" più cialtrona del mondo occidentale ci hanno messo con le pezze al culo, altro che la Merkel. Che fa l'interesse del suo paese, non il suo personale.

    Report

    Rispondi

  • longhma

    31 Dicembre 2011 - 11:11

    A prescindere che del tuo futuro voto non me ne frega niente..... ma sono molto preoccupato che in ITALIA esista ancora gente come te..... animata esclusivamente dall' ODIO !!! Con l'odio non si risolve niente..... prendi esempio dal centro sinistra...... piu' Odiano e piu' affondano !!!! Non te ne sei accorto !!!! Male..... vuol dire che la tua mente non e' aperta ma accecata dall'odio... e questo stai tranquillo che non ha mai pagato e mai paghera !!!

    Report

    Rispondi

  • afabbri73

    31 Dicembre 2011 - 11:11

    Il FT non e' di Londra? Loro non sono i primi ad essere scettici sull'eurozona? Perche' cavolo portate in rilevanza certi fatti quando per una intelligenza media non e' difficile leggere questa sottile ironia anglosassone?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media