Cerca

Monti: "Messaggio forte che dà fiducia per affrontare i sacrifici"

Il premier commenta il discorso di fine anno di Napolitano: "Un messaggio forte che infonde fiducia nell'affrontare i sacrifici"

Monti: "Messaggio forte che  dà fiducia per affrontare i sacrifici"

Il premier Mario Monti ha definito "buone indicazioni di lavoro" quelle contenute nel messaggio di fine anno di Giorgio Napolitano. "Si è trattato di un messaggio forte che, provenendo dalla personalità più rispettata e amata dagli italiani, infonde fiducia nell'affrontare i sacrifici necessari per il futuro dei nostri figli e accresce ulteriormente la motivazione del governo". Così il Professore, che ha incontrato il presidente della Repubblica nel pomeriggio del 31 dicembre. Napolitano ha inoltre ricevuto la telefonata di Silvio Berlusconi, che ha espresso il suo apprezzamento per il messaggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fabrizioch

    06 Gennaio 2012 - 12:12

    L'euro serve alla finanza, banche per come scrive economistas francese FRANCOIS CHESNAIS che ha scritto " debiti illegittimi" " hanno compiuto in nomer dei cittadini una colossale rapina legalizzata. Ora Banche e lobby hanno accumulato immense fortune e di fronte al collasso fanno pagare ai cittadini e popolazioni i loro errori e speculazioni. col pieno consenso della classi politiche - governi ed opposizioni- che infatti si affrettano a chiedere "sacrifici" a chi in realtà non ha mai partecipato alla spartizione del bottino finanziario"

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    03 Gennaio 2012 - 21:09

    "Messaggio forte che da fiducia per affrontare i sacrifici". Ma per favore ! Napolitano se invece del discorso di fine anno agli italiani fosse andato al bar a prendere un caffe avrebbe impiegato meglio il suo tempo vista anche l'alta percentuale di ascolti. Votare fa male, digli di smettere.

    Report

    Rispondi

  • sdavids

    03 Gennaio 2012 - 10:10

    Così non si può più andare avanti, mi viene in mente lo spot televisivo di equitalia che trovo ridicolo, ci dovrebbero dare più servizi ma per un dopler si aspetta oltre 400 giorni, una vera follia. Come folle è questo sistema vecchio e corruttivo ove non è assolutamente immaginabile che gli imprenditori si tolgono la vita per onestà aziendale. Se la politica avesse un briciolo di onestà dovrebbero tutti suicidarsi per come stanno costringendo il Paese a una rivolta insurrezionale. Mi chiedo come mai Monti non vede la Alemanno del catasto romano che spende oltre un MILIONE di euro con la carta aziendale tra cene e regali e altre fetocchie ingiustificate? E' questa l'equità di questo maledetto uomo che non capisce nulla di ciò che sta facendo col beneplacito della politica? Allora riformiamo il sistema paese e partiamo da qui o sarà la nostra condanna, se sacrifici dovremo fare li faremo per noi e non per la finanza sporca e corrotta della UE dove ReGiorgio ci ha venduti.

    Report

    Rispondi

  • villiam

    02 Gennaio 2012 - 18:06

    e poteva non approvare il discorso del re dopo essere stato nominato senatore a vita?la dimostrazione che lui e il colle sono culo e camicia!chi se ne frega se poi ha tartassato tutti in italia meno che quelli che gli euro li hanno davvero ,evidentemente gli accordi presi con il re ,prima di essere presidente mai eletto del cosiglio erano questi ,povertà per tutti ,come dice la scuola comunista all'infuori dell'apparato al potere!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog