Cerca

Su lavoro la Camusso minaccia e Monti cede: "Trattiamo"

La Cgil: "Rischio di tensioni sociali". Il premier telefona ai leader dei sindacati: "Lavoriamo per l'intesa, ma in tempi stretti"

Su lavoro la Camusso minaccia  e Monti cede: "Trattiamo"

I sindacati agitano lo spauracchio delle tensioni sociali e il premier risponde. Anzi, chiama. Il 2012 si apre con l'avvertimento della Cgil, secondo cui c'è "un rischio reale" di malcontento e scontro dopo la manovra lacrime e sangue del governo, un rischio che "va contrastato con un piano per il lavoro - spiega la segretaria Susanna Camusso - . La recessione avrà un impatto duro sull'occupazione e sui redditi. Il rischio che cresca il conflitto sociale man mano che cresce la disuguaglianza è reale". E allora pronta è arrivata la rassicurazione da parte del premier, che domenica sera ha telefonato ai quattro leader dei sindacati, Cgil, Cisl, Uil e Ugl, per confermare la volontà di trovare "la massima intesa" su lavoro e occupazione. A una condizione: bisogna fare presto. Bisogna, insomma, "operare con la sollecitudine imposta dalla situazione". Poco o nessun spazio per manfrine e guerre di posizione. Serve pragmatismo, e sembra quasi una sfida alla Cgil da tempo ormai, come sottolineato indirettamente anche dal presidente della Repubblica nel suo discorso di fine anno, più abituata ad arroccarsi che ad uscire allo scoperto.

Lavoro e articolo 18 - Sul lavoro la Camusso ha esposto la sua ricetta, accompagnata dal consueto attacco al precedente governo: "Proponiamo un nuovo Piano del lavoro. Crediamo sia indispensabile ridurre il numero e la tipologia dei contratti instabili e atipici, moltiplicata in maniera irresponsabile dal governo Berlusconi. Bisognerà anche riformare gli ammortizzatori sociali per tutelare maggiormente chi perde il lavoro, senza rinunciare agli interventi urgenti che si proporranno nei prossimi mesi. Fare queste due operazioni a parità di spesa 2011 ci sembra molto difficile", ha aggiunto la Camusso. La segretaria ha poi ribadito la sua contrarietà a toccare l'articolo 18 perché "non c'entra niente con i problemi della crescita e della riforma del mercato del lavoro. Lo dicono molti economisti, giuristi e molte imprese, non solo i sindacati. Quindi per noi è fuori discussione".

Bonanni: "Tutto dipende dal governo" - Dopo la Camusso, anche il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, ha sottolinato come l'inasprirsi del conflitto sociale nei prossimi mesi di recessione "dipenderà soltanto dal governo. La Cisl - ha aggiunto - chiede una concertazione vera su tutti i temi economici e sociali. La necessaria rapidità delle decisioni non può divenire un alibi per evitare il confronto con il sindacato. Non accetteremo pacchetti preconfezionati o ispirati da altri". Bonanni ha poi attaccato l'esecutivo Monti, spiegando che "finora il governo ha voluto fare da solo e infatti la reazione del sindacato è stata la diretta conseguenza di questa scelta. Verificheremo nei prossimi giorni se ci sarà un cambiamento nella linea del governo e se alle parole del presidente Monti corrisponderanno i fatti.

Angeletti rincara la dose - A ricompattare i sindacati ha poi contribuito anche Luigi Angeletti, leader della Uil, che ha ripetuto: "Non è nostra intenzione fare del conflitto sociale la nostra regola, ma è chiaro che il governo si illude se pensa che possiamo sopportare un 2012 carico di disoccupati. La combinazione di pensioni più basse, redditi reali decrescenti e minore occupazione non è un buon viatico per la pace sociale". Per Monti e per il piano di riforme del lavoro si preannunciano tempi duri.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 654321

    03 Gennaio 2012 - 10:10

    Camusso ,per un punto di iva messa dal Sivio i tui amici hanno spaccato mezza Roma!!! Ora invece ciucci la banana!! Grande Camusso!! M.G.orb

    Report

    Rispondi

  • fatti neri

    02 Gennaio 2012 - 23:11

    erano al governo e ora possono....dare suggerimenti. stop.finiti i discorsi,finiti i soldi dai tesserati, inutile gente. fatti neri

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    02 Gennaio 2012 - 21:09

    "Passare la vita a cercare accenti e congiuntivi sbagliati nei post altrui è stupido " Hai visto che ci sei arrivato pure tu?Quando ti arrabbi storpi sempre i nick,sei abbastanza prevedibile, e siccome il forum è libero,mi infilo dove mi pare.Comunque ti faccio i migliori auguri di Buon Anno.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    02 Gennaio 2012 - 20:08

    Ciao Unghia,grazie per il brindisi.Spero solo che tun non abbia troppi amici,altrimenti se ad un amico hai abbinato un brindisi,a quest'ora dovresti avere la cirrosi epatica.Ciao vecio,salutami tuo bimbo (Remi).

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog