Cerca

Maroni furioso: "Non si azzardi a toccare quella tassa"

L'ex ministro del Carroccio: "La Cancellieri non s'azzardi a levare il balzello sul permesso di soggiorno". La Lega: "La reazione sarà dura"

Maroni furioso: "Non si azzardi a toccare quella tassa"

Il governo tecnico di Mario Monti annuncia che potrebbe rivedere la tassa sul rinnovo del permesso di soggiorno degli immigrati. Pronta la reazione della Lega Nord: "Vigileremo affinchè il governo Monti non elimini il contributo richiesto ai richiedenti il permesso di soggiorno, un contributo dovuto vista la mole di lavoro amministrativo che la pubblica amministrazione deve fare per rilasciare il titolo di soggiorno o per rinnovarlo". A dichiararlo in una nota è stato il vicepresidente dei senatori della Lega Nord Sandro Mazzatorta.

"1.600 euro in Francia" - "In altri paesi sia europei che extraeuropei il contributo richiesto agli extracomunitari per il rilascio dei permessi di soggiorno è ben superiore al contributo richiesto in forza del decreto del ministro Tremonti e del ministro Maroni", ha assicurato. In Francia, per esempio, "il rilascio di un permesso di soggiorno per lavoro costa all’extracomunitario oltre 1.600 euro", ha riferito. "Se il governo Monti modificasse questa norma calerebbe definitivamente la maschera sulla volontà tutta politica di ribaltare i risultati in tema di politiche sull'immigrazione raggiunti dal governo scelto dagli elettori nel 2008", ha proseguito, "e la nostra reazione sarebbe adeguata".

Maroni: "Non si azzardi" - Successivamente è arrivato anche il commento di Roberto Maroni all'ipotesi di rivedere la tassa sui permessi di soggiorno. "Il governo vuole cancellare il mio decreto sul permesso di soggiorno a pagamento!!! Io dico alla ministra Cancellieri - ha scritto l'ex ministro dell'Interno sul suo profilo Facebook - di non azzardarsi a farlo, sarebbe un atto di vera e propria discriminazione nei confronti dei cittadini padani e italiani, un attacco ai diritti di chi lavora e paga la crisi che la Lega non può accettare".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • il leghista monzese

    05 Gennaio 2012 - 23:11

    Per motivi politici dal 1999 ho deciso di autoesiliarmi e vivo in un paese universalmente riconosciuto come "EL PAIS DE LA PAZ Y DE LA NATURALEZA" dove da ben 50 anni (e chissà come ne sarà felice Vendola) è stato abolito l'esercito. Dopo qualche anno , ho iniziato la procedura di richiesta della residenza. Per poter farlo,ho dovuto dimostrare estratti conto bancari alla mano, di avere un reddito minimo di almeno 1000$ mensuali per almeno 3 anni, di avere un¡abitazione fissa oltre che produrre il certificato penale ed il casellario giudiziario autenticati dal console di questo paese in Italia. E al momento di concedermi la residenza, ho dovuto fare un deposito di 500$ in un conto dello stato. Deposito che mi è stato detto serve se dobbiamo rispedirti al tuo paese non con i nostri soldi. Nel Maggio 2007 ero presente in una riunione all'AIMB (ass. industriali Monza e Brianza) dove c'era il PROF. come sono uso chiamarlo io, Tremonti, e gli ho spiegato quanto sopra riportato.OK!!!

    Report

    Rispondi

  • fabrizioch

    05 Gennaio 2012 - 15:03

    li devono pagare, come pagano gli italiani qualsiasi cosa ottengono o rinnovano.- anzi, adeguiamo alla FRANCIA, che paghino anche loro, visto che dal momento che entrano in Italia, parlano solo di DIRITTI, ma mai di doveri............i doveri sono sempre degli italiani

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    05 Gennaio 2012 - 11:11

    ma oggi dico meno male che la Lega c'è.

    Report

    Rispondi

  • zanka

    05 Gennaio 2012 - 08:08

    Cosa costa a un italiano rinnovare il passaporto? Per non dire delle migliaia di venditori liberi di bivaccare nelle metropolitane e sui marciapiedi e scontrini e vigili zero. sennò, vedi via Dante a Milano, sono botte. Ieri ho comprato frutta al mercato, e lo scontrino? Eh, non funziona il registratore di cassa. Ok, gli ho detto al marokkino, scusa sai, ho dimenticato il portafoglio; e gli ho molllato lì la mercanzia. E i vigili erano a un metro dal banco frutta, a contar le gocce di pioggia...Razzisti noi? No, noi coglioni!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog