Cerca

Casini, Rutelli e compagnia: così la Casta vive la crisi

'Oggi' pubblica gli scatti della vacanza super-lusso di Fini, Casini e Rutelli: agli italiani chiedono sacrifici e loro...Guardateli

Casini, Rutelli e compagnia: così la Casta vive la crisi
Così la Casta vive la crisi. Alle Maldive. Il settimanale" Oggi" in edicola oggi  pubblica le fotografie di Pierferdinando Casini, Francesco Rutelli, Renato Schifani e Stefania Craxi  che hanno accolto il nuovo anno - che sarà per tutti di lacrime e sangue - al sole dell'isola di Madhiriguraidhoo. Vacanze super lusso, tanto mare e champagne. In barba a tutti quelli non sanno come arrivare a fine mese. E' probabile che Gianfranco Fini ha fatto solo una puntatina sull'isolotto frequentato dai suoi colleghi, perché, secondo lui ha scelto di trascorrere il Capodanno a Malé, nella capitale maldiviana. Effettimvamente in quelle settimane l'isolotto dal nome impronunciabile era pieno di facce note: oltre ai politici, il resort ospitava tra gli altri anche Francesco Totti e la moglie Ilary Blasi, il giornalista del Tg5 Salvo Sottile con la moglie Sarah Varetto, direttore di Sky Tg24. 


Su Libero lo avevamo ribattezzato il vertice balneare del Terzo Polo. E, se possibile, guardare gli scatti della vacanza lieta e spensierata fa crescere la rabbia. In quei giorni aveva sospettato l'assenza diFini ai funerali del suo maestro, Mirko Tremaglia. Da parte del presidente della Camera c'era stato un lungo silenzio, nessuna replica, e anche un pizzico di mistero sulla meta scelta per le vacanze e le immersioni.  Adesso, è tutto chiaro. Il Terzo Polo era alle Maldive. Rutelli con la sabbia bianca sulla pancetta e sul costume nero insegue la moglie Barbara Palombelli, Casini che si lascia bagnare dalle acque trasparenti in tenuta da sub, Schifani che si crogiola al sole accanto alla sua Franca...E poi un bel brindisi al nuovo anno. Cin cin.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • buonavolonta

    26 Dicembre 2013 - 17:05

    sono quelli che poi dicono tutti compiti che in questa situazione l'italia la messa berlusconi e tutta colpa sua ...embe! fate qualcosa ! no non possiamo perche la situazione è mondiale ..ma va! intanto continuano a bere champagne e mangiare aragoste..tanto lunedi alle 8 va lavorare il solito pirla che spera di tenersi stretto stretto il suo vacillante posto di lavoro mentre loro stanchi del sole e del mare si alzeranno a mezzogiorno poverini

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    15 Gennaio 2012 - 10:10

    Ha rubato una barretta di cioccolato dagli scaffali di un supermercato nel centro di Arezzo: per questo un venticinquenne romeno è stato condannato a due anni per rapina impropria (con multa di 600 euro) e spedito in carcere. La sentenza è stata pronunciata oggi al termine del processo per direttissima davanti al giudice Piergiorgio Ponticelli. L' episodio è accaduto il 19 dicembre scorso. Il giovane, in quell'occasione, era entrato in un supermercato del centro cittadino e aveva rubato la barretta di cioccolato. Il personale però lo aveva notato dando l'allarme. Una volta visti gli agenti di polizia e i carabinieri che venivano verso di lui, il venticinquenne era scappato spintonandoli e facendo cadere un agente a terra. Raggiunto e arrestato dalla polizia, il giovane è finito a processo per rapina impropria, accusa sostenuta in aula dal pm Bernardo Albergotti. Il giudice, dopo averlo riconosciuto colpevole e condannato, ha anche disposto per il romeno la custodia cautelare in CARCERE

    Report

    Rispondi

  • Tina Ferrari

    12 Gennaio 2012 - 18:06

    Ecco, questo e' uno dei motivi dell'evasione fiscale in Italia. Il debito pubblico non l'ha fatto il cittadino, di sacrifici ne hanno chiesti piu di uno, senza mai essere chiari dove sono andati a finire i nostri soldi. Adesso altra "spennata" e gia si vede a cosa servono i nostri sacrifici.A pagare questa gente, e' una vera vergogna hanno la faccia di "tolla". Io non posso frodare niente, ma se potessi!! piuttosto che dare un'ora del mio lavoro a questi "delinquenti" Sono disposta anche al carcere, magari li mangio e dormo al caldo !!!

    Report

    Rispondi

  • tittir

    12 Gennaio 2012 - 11:11

    mi fa piu' schifo vedere le foto di questi ciarlatani, che le immagini (seppure raccapriccianti) di quei soldati che urinano sui corpi morti.....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog