Cerca

Lega Nord, resa dei conti il 22 Bossi vuol far fuori Maroni

Carroccio spaccato: l'evento in piazza può divetare il big-bang padano. Il Cav telefona al Senatùr: "Presto andremo a votare"

Lega Nord, resa dei conti il 22  Bossi vuol far fuori Maroni

La resa dei conti all'interno della Lega avverrà presto e sarà in piazza (mentre le indiscrezioni parlano di un rafforzamento dell'asse tra Carroccio e Pdl: Berlusconi avrebbe assicurato a Bossi che presto si andrà a votare). La resa dei conti della Lega, per la precisione, avverrà in piazza Duomo, Milano, il prossimo 22 gennaio, giorno della manifestazione indetta da tempo dal Carroccio contro il governo. Ma molto probabilmente le contestazioni saranno soprattutto interne. Lo scrive Marco Cremonesi sul Corriere della Sera, ma bastava passare in rassegna ieri, giovedì 12 dicembre la pagina Facebook di Bobo Maroni, i forum dei giovani leghisti o ascoltare Radio Padania per capire che dopo il caso Cosentino esistono due Leghe. Una targata Gemonio, quella di Bossi e soprattuto del Cerchio magico, definito "di servi" da molti militanti vicini all'ex ministro degli Interni. Che chiedono a Maroni una reazione forte: "Mandiamo a casa ilv ecchio Bossi, ce ne ha fatte ingoiare troppe", si legge sempre sulla sua bacheca Facebook. Quella che si prospetta è una scissione, morale prima ancora che strutturale, nel partito. Lo scontro tra il bossiano Paolini e il maroniano Dozzo, prima del voto su Cosentino, la dice lunga. E il 22 gennaio in piazza Duomo sul palco sfileranno Bossi e i suoi fedelissimi. Possibile che il Cerchio magico convinca il Senatùr a non dare la parola a Maroni e addirittura estrometterlo in diretta dalla segreteria. D'altronde, le parole sprezzanti rivolte all'ex ministro da Bossi ieri pomeriggio lasciano intendere un gelo epocale. Ed è assai probabile che proprio la fazione di Bobo si prepari a contestare sonoramente i vertici del partito. La Lega finirà come Pdl e finiani? L'impressione è che non occorrerà attendere molto per scoprirlo.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • doblone

    14 Gennaio 2012 - 08:08

    Maroni,maroni,Maroni,maroni,Maroni

    Report

    Rispondi

  • l'incazzato

    14 Gennaio 2012 - 08:08

    Non bastava in Italia la mania di protagonismo del colle, la costituzione ne indica i limiti ma l'elasticita interpretativa permette deroghe anche decisionali, ma non era solo guardiano superpartes? E anche la poltrona di capo della camera svalvola, vedasi Pivetti Casini e Gianfi, ma che fare il ministro dell'interno, svalvolasse e montasse la testa ( tipo la maionese )come è successo al Maronino non lo credevo possibile, nella vita e un peccato morire perché ci sono sempre cose nuove da imparare e vedere

    Report

    Rispondi

  • geofono

    14 Gennaio 2012 - 07:07

    E' lo SCILIPOTI della Lega

    Report

    Rispondi

  • leg

    13 Gennaio 2012 - 22:10

    Domenica 22, Maroni e i suoi "maronani" - dopo l'ennesima "scoppola della segreteria nazionale",si radunano nel giardino di casa dell'ex ministro anche se si arriva in ritardo si prevedono ancora posti liberi in prima fila. Leg

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog