Cerca

Patroni Griffi, nuova grana: in affitto dal collega Nocilla

Il padrone dei 210 mq di casa del ministro è l'ex segretario generale del Senato, nominato consigliere di Stato nel 2002

Patroni Griffi, nuova grana: in affitto dal collega Nocilla

Il ministro Filippo Patroni Griffi ha un talento: si infila sempre in situazioni spinose, in cui manca il reato ma i dubbi e le ombre abbondano. L'ultima prova arriva non dalla casa con vista Colosseo, quella "strappata" all'Inps per soli 177mila euro e un costo al metro quadro ben inferiore allo "scandaloso" appartamento di Claudio Scajola. Casa con vista Colosseo che, per inciso, Patroni Griffi dopo averla acquistata ha affittato a un funzionario delle Nazioni Unite. Il nuovo colpo di Patroni Griffi arriva, secondo il Fatto Quotidiano, dal nuovo appartamento del ministro della Funzione pubblica, 210 metri quadri affacciati "sul punto più bello di via Nazionale" e affittati da un proprietario speciale. Il padrone di casa di Patroni Griffi infatti è Damiano Nocilla, ex segretario generale del Senato, nominato consigliere di Stato nel 2002. Al collega Patroni Griffi (a sua volta consigliere di stato) paga tremila euro al mese, mentre le spese condominiali di 600 euro sono a carico del padrone di casa. Un prezzo decisamente più congruo a metratura e posizione dell'alloggio, anche se in termini economici Patroni non ha di certo problemi visto che dopo aver risparmiato abbondantemente sulla casa al Colosseo (e affittandola ora a prezzi di mercato consoni) ha sommato negli anni gli stipendi di magistrato, capo dipartimento per gli affari legislativi della Presidenza del consiglio, capo di gabinetto del ministro per la Pubblica amministrazione, segretario generale del Garante della Privacy e commissario per la trasparenza delle amministrazioni pubbliche, oltre a vari extra sotto forma di consulenze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aldo50

    17 Gennaio 2012 - 19:07

    Ecco spiegato perche Roma è ladrona, questi cialtroni rubano tutto, trafficano con i propri interessi anziche fare il proprio lavoro. Bisogna demolire tutti gli interessi che si sono creati in tutti questi anni a Roma, checche ne dica il fascistone di roma capitale, tutto il sottobosco di fannulloni vanno mandati a casa immediatamente.

    Report

    Rispondi

  • Cattif.49

    17 Gennaio 2012 - 15:03

    ...oltre ai loro affari avessero dedicato qualche scampolo di tempo per i loro ben retribuiti incarichi cioè a lavori proficui per la collettività ! Avremmo un pil super e debito azzerato .

    Report

    Rispondi

  • francesca.gatti

    17 Gennaio 2012 - 13:01

    Monti il suo gverno se lo è ritagliato su misura. misura di loden. Il rag. Monti che ha parlato di trasparenza e ancora non ha jmesso nel sito ufficile i patrimoni dei suoi usberghi. VERGOGNA. Continui LIBERO ad essere la nostra VOCE. Continui in questa opera di denuncia. Le azioni reiterate di questi signori che ci hanno derubato del futuro sono vere e proprie ISTIGAZIONI A DELINQUERE!. Stiano attenti...... Le reti non hanno pubblicato la protesta dei diversi cmitati inquilini davanti la casa incriminata...... NESSUNO! E' un silenzio stampa che agghiaccia! E che trova nella merkel e in sarko' un alibi indecoroso

    Report

    Rispondi

  • morabel

    16 Gennaio 2012 - 22:10

    Patroni Griffi è un tecnico di Stato. Il Governo tecnico di Monti forse si rivelerà il Governo dei tecnici della marpioneria. Nel caso di Patroni Griffi si tratta di vera e propria marpioneria amministrativa. Questi tecnici (Patroni Griffi, Catricalà, De Lise, Malinconico, ecc.) godono di grande fama di ingegneri della pubblica amministrazione, avendo messo da anni a disposizione dei vincitori di turno l'abilità ingegneristica nel conformare le disposizioni legislative a seconda della convenienza. Sono mirabili artefici di modelli legislativi ad personam, in cui hanno tratto convenientemente profitto in prima persona, al di fuori di ogni sospetto. Una compagnia di raffinati lestofanti e tecnici dell'inciucio politico-amministrativo. Molto bene per un uomo equo e per bene come il sig. Monti, da cui pensare che sia fatto anche lui della stessa stoffa. Al di là di questo, Patroni Griffi, in particolare, sembra timido e ruba galline. Da napoletano è uno che "chiagne e fotte". Vergogna.

    Report

    Rispondi

blog