Cerca

Le doppie poltrone dei prof: incompatibilità di governo

Mainiero su Libero: il sottosegretario Zoppini non vuole dimettersi dall'authority. Mario e Profumo si sono solo autosospesi

9
Le doppie poltrone dei prof: incompatibilità di governo

Al massimo si autosospendono, ma la doppia poltrona non la mollano. Nel governo dei professori, avere due o più incarichi in contemporanea (con relativi stipendi) è una abitudine ben radicata. Il sottosegretario alla Giustizia Andrea Zoppini, per esempio, rifiuta di dimettersi dalla camera arbitrale dell'autorità per la vigilanza sui contratti pubblici, di cui è membro. Zoppini, che si è solo autosospeso, ha seguito l'esempio di qualcuno più in alto di lui: lo stesso hanno fatto il premier Mario Monti (dalla presidenza della Bocconi) e il ministro Francesco Profumo (dalla presidenza del Cnr), mentre il ministro dei Beni culturali Lorenzo Ornaghi ha chiesto l'aspettativa dall'Università Cattolica del Sacro cuore di Milano, di cui è rettore. Sono solo alcuni dei casi che Mattias Mainiero ripercorre su Libero in edicola oggi, mercoledì 18 gennaio.

I professori dalla doppia poltrona: leggi l'articolo di Mattias Mainiero
su Libero in edicola oggi, mercoledì 18 gennaio

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giorgio_collarin

    20 Gennaio 2012 - 00:12

    perché sono i primi a non credere in se stessi, non riconoscendosi capacità operative ma solo quelle teoriche della professione docenza. un esecutivo di figure senza sostanza e nella pratica amorfe. sanno che questo esperimento di alternanza voluto e dettato da Re Giorgio é destinato al fallimento spingendo a fondo il BelPaese e noi tutti. Monti è nel suo modo di proporsi, indigesto. la categoria dei pensionati "ricchi" lo ringrazia per aver congelato le pensioni (sopra i 1400 euro mese): un vero e proprio furto!!!

    Report

    Rispondi

  • VermeSantoro

    19 Gennaio 2012 - 08:08

    E ci credo che non vuole dimettersi sono centinaia e centinaia di migliaia di euro all'anno. Ma licenziatelo immediatamente e condannatelo a vivere per 5 anni con una pensioncina inps di 1000 euro al mese poi ci risentiamo, l'altra oscenità è quel Citricala' come c.... si chiama un veroinsulto a quei milioni di italiani che non ce la fanno ad arrivare a fine mese. Questa è tutta gente da mandare in crociera con il comandante schettino, possibilmente al Giglio

    Report

    Rispondi

  • ovidioeduardomonaco

    18 Gennaio 2012 - 19:07

    Prima che i FORCONI arrivano a Roma, mandate il popolo a votare; che si possano scegliere i legittimi rappresentanti; quantomeno si sceglieranno il macellaio.............

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media