Cerca

Fini: "Ruby è davvero la nipote di Mubarak". Pure lui col Cav

Contrappasso: la Camera ricorre a Consulta contro la procura di Milano sul sexgate e la firma ufficiale è proprio di Gianfranco

Fini: "Ruby è davvero la nipote di Mubarak". Pure lui col Cav

Pubblichiamo l'ultimo post del vicedirettore di Libero Franco Bechis tratto dal blog L'indiscreto.

E' una delle pià straordinarie pene del contrappasso che la storia della politica italiana abbia mai registrato. Il prossimo 7 febbraio davanti alla Corte Costituzionale si discuterà il ricorso che potrebbe fermare il processo Ruby Rubacuori-Silvio Berlusconi. Il povero relatore, il giudice costituzionale Giuseppe Tesauro, dovrà affrontare il conflitto di competenza fra organi dello Stato. Come si ricoderà l'aula della Camera dei deputati votò contro le richieste della procura di Milano sostenendo che l'interessamento di Berlusconi per Ruby era di natura istituzionale, perché credeva che la ragazza fosse la nipote dell'allora presidente egiziano Hosni Mubarak. Così ogni eventuale illecito sarebbe dovuto approdare al tribunale dei Ministri, fermando la procura milanese. I giudici di Milano se ne sono infischiati. Tutta l'Italia ne ha riso, e su Ruby nipote di Mubarak sono nate milioni di barzellette. L'unico che ha dovuto prendere sul serio quella versione, credendoci ancora oggi, è forse l'uomo che più ha odiato Berlusconi: il presidente della Camera, Gianfranco Fini. Porta infatti la sua firma il ricorso alla Corte Costituzionale che difende la versione Ruby-Mubarak. Certo non si poteva fare altrimenti: è il presidente della Camera a doverla rappresentare in giudizio, sia pure affiancato da un avvocato (nel caso il professore Roberto Nania). Ma è immaginabile che fini si sarebbe mangiato quella mano pur di non firmare quell'atto...

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • herbavoliox

    21 Gennaio 2012 - 09:09

    bella questa... che cretino!

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    21 Gennaio 2012 - 08:08

    no, dico .. veramente

    Report

    Rispondi

  • antari

    20 Gennaio 2012 - 23:11

    Quelle non sono escort ma sono brave ragazze, gente calma e ben educata. Smettila di sobillare parlando di escort e prostitute, brutto comunista!!! Basta!! Lo ha detto anche Silvio, quelle erano SOLO cene eleganti, lo capisci questo?

    Report

    Rispondi

  • blanks

    20 Gennaio 2012 - 20:08

    Iuan che cavolo ci fai nell'elite di Libero ? poi per scrivere minchiate...all Travaglioe

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog