Cerca

Lo smemorato Gianfarco Fini: tagli sì ma non per tutti

Il Pd accusa il presidente della Camera di non aver previsto la riduzione dei privilegi per i questori: solo una dimenticanza?

Lo smemorato Gianfarco Fini: tagli sì ma non per tutti

Gianfranco Fini dimentica di tagliare i privilegi dei questori di Montecitorio. Parte un nuovo attacco dai parlamentari del Pd al presidente della Camera che ieri, giovedì 19 gennaio, ha presentato un nuova regolamentazione dei rimborsi (circa 3 mila 700 euro al mese) ai deputati, oggi a forfait, per l’attività politica e i collaboratori. "È estremamente positiva ed incoraggiante la decisione assunta dall"Ufficio di Presidenza della Camera in merito alla riduzione dei costi della politica nel capitolo riguardante i rimborsi per le spese dei deputati", sostengono i democratici Giorgio Merlo e Mario Pepe che però puntano l'indice: "Resta misteriosa, al riguardo, l'ennesima dimenticanza del Presidente della Camera Fini e del Collegio dei Questori nel non aver affrontato il tema degli enormi privilegi che sono appannaggio, appunto, della Presidenza della Camera e dei Questori. Sarà una dimenticanza?".

La replica - Non si è fatta attendere la risposta dei sostenitori di Fini. "Al Pd vorrei ricordare - ha puntualizzato il deputato di Futuro e Libertà, Aldo Di Biagio - che la Presidenza della Camera da tempo auspica una riforma che tagli i costi della politica. Se qualche collega del Pd ha ancora dubbi e incertezze riguardo ad eventuali dimenticanze da parte della Presidenza e del Collegio dei Questori può chiedere chiarimenti al questore in quota Pd, Gabriele Albonetti: sono certo che saprà dar loro esaudienti spiegazioni". L'Ufficio di presidenza della Camera dovrebbe comunque tornare a riunirsi la prossima settimana per un'ulteriore esame delle proposte in campo. Il nuovo sistema, in ogni caso, dovrebbe entrare in vigore dalla prossima legislatura. Per quella in corso, invece, si starebbe pensando ad un regime transitorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gippi04

    21 Gennaio 2012 - 10:10

    Chi ci può liberare da queste CASTE, LOBBY, APPARATI STATALI, BUROCRAZIA....Iin una parola dallo STATO di regime NAZISTA che ci ritroviamo.... Naturalmente questi da soli non se ne andranno mai; anzi continueranno a crescere come il CANCRO... Faranno morire il paziente anche se consapevoli che con il PAZIENTE (noi Italiani), morirà anche il CANCRO...

    Report

    Rispondi

  • Cini

    21 Gennaio 2012 - 09:09

    Su Fini si è ormai detto tutto e più di tutto, nulla rimane che si possa ancora aggiungere. Un personaggio inaffidabile, la cui parola conta quanto un mozzicone spento. Aveva in diverse occasioni promesso di dimettersi ma resta imperterrito,inchiodato alla sua poltrona con una faccia di bronzo inverosimile. Al massimo dovremo vedercercelo per ancora un altro anno e poi grazie a Dio potremo definitivamente scordarci di lui.

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    20 Gennaio 2012 - 22:10

    o andiamo tutti in P.za. la casta deve vivere come noi o aandare a lavorare. Fini da unavita fa lo stipendiato pubblico! bast

    Report

    Rispondi

  • il democratico

    20 Gennaio 2012 - 19:07

    di che pasta è questo personaggio,.Bisogna ancora pazientare un anno poi lo mandiamo definitivamente a casa e vedrete che farà altro mestiere.E talmente odioso da vedersi che mi fà vomitare

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog