Cerca

"Via Monti o Formigoni cade"

Alla manifestazione di Milano contro l'esecutivo, il Carroccio minaccia Berlusconi: "Basta sostenere i tecnici o la giunta lombarda cade"

"Via Monti o Formigoni cade"

Fronte interno: Bossi e Maroni insieme sul palci, anche se a quest'ultimo viene impedito di parlare e la gente s'arrabbia. Fronte esterno: La lega minaccia il Pdl: via la spina al governo Monti o facciamo cadere la giunta Formigoni al Pirellone.
Sono le due fotografie del corteo padano che si è tenuto ieri a Milano contro le tasse e le liberalizzazioni dell'esecutivo tecnico.

La manifestazione è stata un successo, anche se i 70-75mila militanti, presenti in Duomo secondo gli organizzatori, erano in realtà non più di 15-20mila, come scrive oggi Gilberto Oneto su "la Padania". Bossi ha sfilato tra i militanti scortato, forse per paura di contestazioni. E sul palco Maroni c'era sì, ma muto. Cosa che ha spinto i maroniani più appassionati a fischiare se non il leader maximo, almeno i suoi luogotenenti del cosiddetto "cerchio magico" Rosi Mauto e Marco Reguzzoni".

Subito dopo il bagno di folla, segreteria federale in via bellerio: e da lì parte la minaccia agli alleati del Pdl: se il sostegno all'esecutivo Monti durerà ancora a lungo, il Carroccio è pronto a far venir meno il suo sostegno alla giunta lombarda di Roberto Formigoni, nella quale conta cinque assessori (tra cui il vicepresidente), oltre a un sottosegretario. Anche il presidente del Consiglio regionale lombardo, Davide Boni, è uomo del Carroccio.

In queste ultime settimane i leghisti a Milano e in Lombardia (dallo stesso Boni a Salvini) non hanno lesinato critiche anche pesanti alla "condotta morale" del Pdl, dopo gli arresti dell'ex assessore Massimo Ponzoni e del vicepresidente del Consiglio regionale Franco Nicoli Cristiani. Una presa di distanza a parole che ora viene minacciata anche nei fatti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelo.Mandara

    24 Gennaio 2012 - 10:10

    Augurandoci che il "movimento dei forconi" non ricordi troppo una cruenta rivoluzione d'oltralpe, ma al quale possa seguire presto un "movimento delle ramazze" (più igienico). In Italia c'è una situazione brutta...eppure senti parlare questi politici in TV e pensi che questo stato di cose non li riguardi (come fossero semplici testimoni e notai)..ne vedessi uno battersi il petto, ammettere qualche carenza passata? Sui politici,vedo che il movimento dei forconi sono ancora più polemici...a conferma del malessere generale. La gente vorrebbe percepire, da subito, l'ESEMPIO, quello buono, che primo gesto nazionale dovrebbe arrivare dai Palazzi romani e di là il "contagio" al resto del Paese. (segue) Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • angelo.Mandara

    24 Gennaio 2012 - 10:10

    Gli attuali mugugni e proteste di categorie e popolo tutto, coinvolti nell'operato del Governo, diversi sarebbero se l'EQUITA' desiderata desse per già conosciuta la sorte anche di chi ci rappresenta in sedi istituzionali. Perchè dover dare ad un Bossi lo spunto per dire tutte le ultime malignità? Siamo stati in un famoso Asse RO-BER-TO, che includeva tre popoli ricchi di carattere...oggi siamo lontanissimi da Tedeschi e Giapponesi. Di questo passo...Monti dovrà essere preso di peso e portato anche nella prossima Legislatura. E che tutte le Regioni...partano con eguale dignità ed "equità" !! Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • elioselios

    23 Gennaio 2012 - 21:09

    Dimissioni da tutti i consigli regionali e locali dove il PDL è decisivo, per mandare a casa,questa lega arrogante blaterona e fanfarona. Così si creano le premesse per il futuro del partito

    Report

    Rispondi

  • fossog

    23 Gennaio 2012 - 19:07

    Ormai siamo all'evidenza dei fatti... BOSSI ha il cervello fuso, come si può comunque vedere ogni giorno di più nelle sue apparizioni tv. Non ne azzecca una, e peggio che peggio si dimostra italianamente e bestialmente attaccato alla sedia. Una sedia sulla quale qualcuno deve sostenerlo perchè non cada a terra. E' brutto doverlo dire e ricordare, ma la realtà è questa e i danni che annuncia, dopo non aver fatto nulla per anni al governo, non si possono accettare senza perlomeno riconsocerli ed evidenziarli.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog