Cerca

Faccia a faccia Cav-Bossi Prove di tregua Pdl Lega

Berlusconi vuole un chiarimento dopo la minaccia leghista di mollare Formigoni in Lombardia. Incontro possibile già stasera

Faccia a faccia Cav-Bossi Prove di tregua Pdl Lega

Silvio Berlusconi non vuole perdere tempo e chiede un chiarimento immediato a Umberto Bossi circa la minaccia formulata ieri dal Senatur: togliere il sostegno a Roberto Formigoni in Lombardia se il Pdl proseguirà nel sostegno all'esecutivo di Mario Monti. Contatti sarebbero in corso in queste ore tra i vertici dei due partiti in vista di un incontro tra i due leader del centrodestra da tenersi entro sera.

La lettera dei leghisti al Senatùr

 

Vertice Pdl - Il segretario regionale lombardo del Pdl, Mario Mantovani, intanto, getta acqua sul fuoco: "Umberto Bossi è il miglior amico di Berlusconi" dice. Un conto sono i messaggi al suo popolo, un conto i messaggi dati alla coalizione in Lombardia, Piemonte, Veneto". E "l'andiamo da soli" del segretario della Lega non è visto da Mantovani come una chiusura definitiva. "Bossi ogni volta che ci sono state le amministrative ha dato questo input" ricorda. "Poi ha lasciato libertà ai suoi a livello locale e riteniamo che non venga meno questa linea". Berlusconi è atteso a Milano per il prossimo 12 febbraio, quando nel capoluogo lombardo si terrà il congresso provinciale del Pdl.


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    23 Gennaio 2012 - 23:11

    Hanno sbagliato parte del corpo. Il celodurista con il pluriescortista. Faccia, faccia pure, il WC é suo!

    Report

    Rispondi

  • ambrogio.brambilla

    23 Gennaio 2012 - 21:09

    Lei è un vigliacco! E certamente un parassita mantenuto che, forse da un posto pubblico, non ha mai lavorato in vita sua! Ma stia tranquillo: presto, molto presto le condizioni economiche costringeranno i suoi protettori a darle un calcio nel sedere per fare a meno di pagarle l'immeritato stipendio di cui gode. Ma comunque la ringrazio. Ha aggiunto una speranza alle mie aspirazioni: quella di scoprire chi è e incontrarla a tu per tu.

    Report

    Rispondi

  • dicocomelapenso

    23 Gennaio 2012 - 21:09

    ma serve ancora a qualcosa parlare di questi due rincoglioniti?

    Report

    Rispondi

  • petergreci

    23 Gennaio 2012 - 20:08

    A sentire gli insulti del malaticcio omuncolo, dalla cui bocca escono bofonchi incomprensibili, bava puzzolente di tabacco di sigaro, l'indignazione raggiunge l'apoteosi. Quando si pronuncia la sacra parola ROMA per insultare la capitale d'Italia ed una intera nazione, siamo tutti autorizzati ad rispedire al mittente l'invettiva con interessi nella speranza che si ripeta il lieto giorno in cui un bell'ictus frenò i bollenti spiriti del viril padano che gli ha reso i cosiddetti attributi baccalà all'essiccazione.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog