Cerca

Se Berlusconi va con Monti arrivano al 55 per cento

Sondaggio di La7: coalzione col premier sostenuto da Pdl, Pd e Terzo Polo alle urne stravincerebbe. Ma voi la votereste?

Se Berlusconi va con Monti arrivano al 55 per cento

Cosa succederebbe se si andasse a votare oggi con la candidatura a premier di Mario Monti sostenuto da una coalizione-monstre Pdl-Pd-Terzo Polo? Vincerebbe con il 55,1% dei consensi. Almeno secondo lo scenario prospettato da TgLa7. Il sondaggio realizzato da Emg prevede che la coalizione Monti, composta dai partiti che finora hanno appoggiato il presidente del consiglio (Pdl, Pd, Psi e Terzo Polo), piacerebbe e sarebbe votata dagli italiani.

Un terzo si astiene - Gli esclusi, cioè le ali estreme, nemmeno troppo paradossalmente ne guadagnerebbero in termini di consenso: una ipotetica alleanza di sinistra alla quale prenderebbero parte Idv, Sel, Verdi e Federazione di Sinistra conquisterebbe infatti il 16,2% dei voti, mentre la Lega Nord da sola otterrebbe il 14,4% dei voti. Il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo raggiungerebbe addirittura il 7,3 per cento. Sia il partito di Bossi sia quello di Grillo, secondo l'analisi di Emg, i voti degli elettori delusi del Popolo delle Libertà. La delusione del popolo della sinistra, invece, si tradurrebbe nell'astensione, scelta addirittura di un terzo degli elettori: 33,4 per cento. Ad oggi si dichiara indiceso il 16,1% degli intervistati, mentre il 3,8% consegnerebbe schede bianche. In totale, dunque, più di un intervistato su due non andrebbe alle urne.

Monti sostenuto da una coalizione Pdl-Pd-Terzo Polo: voi lo votereste?
Il sondaggio di Libero

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lore_luc

    25 Gennaio 2012 - 05:05

    un proverbio siciliano ricorda che se si alleano i cani con i lupi per le pecore arrivano le sventure

    Report

    Rispondi

  • Al-dente

    24 Gennaio 2012 - 22:10

    Dopo il tradimento degli italiani e della loro sovranità fatta da tutti costoro come un sol uomo, ci sarebbe da meravigliarsi che a votare ci vadano il 25% complessivo di tutti gli elettori italiani, altro che il 55% o 51%! Sognano stando in piedi! Non hanno ancora capito che aria tira, una brutta aria che puzza di rivolta lontano un miglio. Se ancora non c'è stata è solo perchè gli italiani sperano ancora che si possa salvare il loro posto di lavoro e la loro vita ma, se la situazione si aggrava anche solo di un pelo, altro che elezioni, dovranno pensare a evitare i forconi, il capestro o la ghigliottina i nostri politici, di qualsiasi rango siano.

    Report

    Rispondi

  • aifide

    24 Gennaio 2012 - 19:07

    per tentare di accapararsi i voti degli imbecilli? Manco un voto a Belusconi, Monti e a tutta la banda Bassotti che ha ridotto sul lastrico l'Italia e sostiene un governo golpista. Attenti italiani: se ci saranno elezioni potrebbero esserci i brogli elettorali, come al tempo del referendum del 1946, dove vinse la monarchia ma grazie ai brogli venne proclamata la repubblica! Quasi quasi erano meglio i Savoia................

    Report

    Rispondi

  • libero

    24 Gennaio 2012 - 19:07

    ti ringrazio per la risposta ma vedi:intanto non e' per me un problema di fede in Dio,poiche' a mio giudizio,non ha nulla a che fare con le gerarchie ecclesiastiche e magari fosse cosi'.la storia poi lo dimostra ampiamente in quanto in tutte le epoche la chiesa ha fatto politica di potere e si e'sempre schierata dalla parte del potere anche se ufficialmente ha sempre predicato il contario:trovami un altro stato come quello del Vaticano,totalitario,antidemocratico al suo interno e del tutto chiuso solo al suo interno. Per quanto riguarda una forma di governo,ti riconosco onesta' intellettuale come e' quella di ciascuno,nella sua visione di organizzazione della societa'di destra di centro o di sinistra.Tutto cio'pero' non puo fermarsi al piano ideale ma a quello prettamente pratico,nel quale mettere in ballo una molteplicita' di fattori ed uno fondamentale e' quello dell' esperienza e della seria analisi critica degli avvenimenti e dei suoi risultati. saluti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog