Cerca

Nuovo rincaro delle sigarette Per pagare le pensioni

Ok in commissione a un emendamento al milleproroghe: aumento tabacchi lavorati per la previdenza dei lavoratori esodati

Nuovo rincaro delle sigarette Per pagare le pensioni

Prima, al varo del decreto "cresci Italia" di Monti, piansero i fumatori di trinciato (le sigarette non industriali) ed esultarono i fan delle bionde. Ora, però, piangono anche i fumatori "classici". Le commissioni Affari Costituzionali e Bilancio della Camera hanno infatti dato il via libera alla modifica di un emendamento al decreto milleproroghe che prevede l'aumento dei tabacchi lavorati, ossia delle sigarette. La misura servirà a coprire le maggiori uscite dovute alle modifiche apportate sempre in sede di commissioni che riguardano le pensioni dei cosiddetti lavoratori esodati e precoci che potranno ora andare in pensione con le norme vigenti prima della prima manovra del governo dei tecnici.

Non si toccano gli autonomi - La precedente versione del milleproroghe, quella che era stata licenziata dalle commissioni, prevedeva che la copertura derivasse da un innalzamento dei contributi previdenziali per i lavoratori autonomi. La norma aveva registrato la contrarietà del ministro del Welfare, Elsa Fornero, e delle categorie interessate. In principio la modifica aveva reso necessario il ritorno del decreto in commissione dopo l'approdo nell'Aula di Montecitorio. La soluzione trovata in commissione è di compromesso. Il Pd, da una parte, non accettava il balzello sulle previdenza a sfavore dei lavoratori esodati (ossia licenziati o che si sono dimessi). Dall'altra il Pdl si è opposto all'idea di recuperare i saldi andando ad incidere nuovamente sui lavoratori autonomi. A pagare, alla fine, saranno i fumatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • libero

    26 Gennaio 2012 - 13:01

    un altro aumento di tasse;questo e' solo cio' che e'in grado di passare il convento. Dopo circa due mesi dalla disvcesa dei salvatori,tagli ai costi della politica:NESSUNO;riduzioni della pachidermica macchina politico burocratica:NESSUNA;liberalizzazioni:RIDICOLE ed inutili o dannose;trasparenza dei redditi di lor signori del governo: PAROLE A VANVERA ed in definitiva solo tasse, tasse e tasse e nonostante tutti gli istituti di analisi sullo stato della nazione continuino a lanciare negativi segnali di allarme,l'unto dal Signore meglio definibile con iltermine di assassino sociale,nell'autoreferenza di se stesso vomita percentuali di crescita a cui nemmeno lui crede nell'illusione demenziale di infinocchiare gli ascoltatori.

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    26 Gennaio 2012 - 12:12

    ma una sforbiciata ai vitalizi, alle pensioni d'oro, ai compensi della casta, degli assessori regionali, ai magistrati, ai manager della pubblica amministrazione, qui si fa cassa sui soliti noti.

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    26 Gennaio 2012 - 12:12

    quelli che fumano sia bersani che Bossi, aumenteranno anche loro di prezzo? La cosa m'interessa particolarmente...

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    26 Gennaio 2012 - 12:12

    ma anche vitalizi e benefits degli "on." Un motivo in più per smettere di fumare!

    Report

    Rispondi

blog