Cerca

Cittadinanza ai bimbi stranieri Pesaro s'inchina al Colle

Matteo Ricci, presidente della Provincia ed esponente del Pd, promotore dell'iniziativa. "Ho fatto mie le parole di Napolitano"

Cittadinanza ai bimbi stranieri Pesaro s'inchina al Colle

A Pesaro decidono di fare di testa loro e in barba alla legge consegnano la cittadinanza italiana a migliaia di bambini stranieri nati nel pesarese negli ultimi dieci anni. Il promotore dell'iniziativa è Matteo Ricci, esponente del Pd e presidente della Provincia di Pesaro e Urbino. Il politico, infatti, consegnerà a 4.536 bambini non italiani, un "attestato" che dichiara la loro cittadinanza italiana, una bandiera, una copia della Costituzione e anche una maglietta della Nazionale di calcio. Ovviamente il documento non avrà valore ufficiale visto che in Italia vige la legge dello ius sanguinis e non quello dello ius soli. L'intento di Ricci infatti è di stampo prettamente propagandistico. Il politico del Pd vuole mettersi in mostra e per farlo non lesina complimenti al Presidente Napolitano. "Quando ho proposto questa iniziativa, ho utilizzato le stesse parole del Presidente, chi nasce in Italia è italiano". Parole che hanno lusingato il capo dello Stato che prontamente ha risposto al suo adepto. "La vostra - dice Napolitano - è una iniziativa di grande valore simbolico. C'è da augurarsi che questo esempio possa essere seguito anche da altre realtà territoriali". Dopo aver incassato i complimenti dal Presidente ora Ricci svela il suo vero piano. "Dare la cittadinanza a chi nasce in Italia è una questione di civiltà e con la nostra iniziativa faremo pressioni sul Parlamento".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • faraway

    27 Gennaio 2012 - 10:10

    sottoponete a perizia medica pischiatrica il presidente ultraottuagenario della Repubblica Napolitano

    Report

    Rispondi

  • Cattif.49

    27 Gennaio 2012 - 08:08

    ...per ottenere visibilità ! Le leggi del resto sono solo un orpello , si possono interpretare o applicare ad personam .

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    27 Gennaio 2012 - 00:12

    Vero che il PDL sta per sparire,complice il suo sostegno al governo golpista,Non le do torto ma piena ragione e senza polemizzare..Non hanno capito che piu' sostengono l'esecutivo e piu' perderanno consensi elettorali.Lei dice che il comunismo non sparirà....L'unico ad averlo capito durante la drammatica e convulsa notte del 13 Aprile è stato Bertinotti.Memorabile ed emblematica una sua frase"Uomini come me hanno fatto il loro tempo"Ha lasciato la politica e si è ritirato a vita privata.Gli altri non lo hanno voluto capire e proseguono imperterriti con la storia del voto agli immigrati.Nessuno pensa pero' che quando saranno in buon numero si faranno un partito per i fatti loro.....

    Report

    Rispondi

  • indignata.it

    27 Gennaio 2012 - 00:12

    Con tutti i problemi che abbiamo dobbiamo occuparci proprio di questo? NON sarebbe il caso di valutare le conseguenze ? Io credo che dovremmo far capire a questa gente , che ci costa un mare di soldi, che se vogliono che noi li accettiamo di buon grado ,dovrebbero fare altrettanto con gli occidentali nei loro paesi ,anzichè bruciare Chiese e ammazzare i cristiani. Ci stanno invadendo e non rispettano le leggi ,pretendono luoghi di culto,praticano l'infibulazione ,non vogliono i nostri simboli religiosi ,pretendoni di andaqre in giro a volto coperto ecc. A napolitano e a tutti quelli come lui dico che DEVONO PRETENDERE che rispettino la gente gli usi i costumi e le LEGGI del paese che li ospita "costretti",compreso saper leggere e scrivere in Italiano. Io sono stata in Tunisia ,ci hanno fatto vestire da capo a piedi per entrare solo nel cortile di una moschea . Io non darei la cittadinanza a nessuno non la meritano ! DEVONO imparare cosè la democrazia e il rispetto degli altri !!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog