Cerca

Adesso il Pdl è allo sbando: che fine faranno gli Azzurri?

I sondaggi: in calo il partito costretto ad appoggiare il governo delle tasse. Paura per le amministrative. Senaldi su LiberoTv

Adesso il Pdl è allo sbando:  che fine faranno gli Azzurri?

"Cavaliere torni a bordo", scrive Maurizio Belpietro nel suo editoriale di oggi, venerdì 27 gennaio. Da più parti, dai sondaggi, dalla piazza e anche dai maldipancia dei colonnelli azzurri, arrivano chiaro e forte il segnale di un Pdl alla deriva. Il sostegno al governo Monti si sta rivelando un boomerang per il Pdl:s tando ai sondaggi di Nando Pagnoncelli, diffusi a Ballarò, la base elettorale del partito del Cavaliere sarebbe in grossa sofferenza. Il partito di maggioranza relativa è quotato tra il 22,5 e il 25% da tutti gli istituti, almeno due punti sotto il principale oppositore, cioè il Pd. Non consola la percentuale altissima di persone che dichiarano di non voler votare, sopra il 45%. Gli elettori di centrodestra preferirebbero un governo politico, diverso.


Gli scenari -
Gli azzurri si sono trovati ad appoggiare un governo che sta facendo l'esatto contrario del programma per cui erano stati eletti: la manovra è fatta per lo più di tasse mentre tra i punti di forza del Pdl c'era proprio l'impegno a non mettere le mani in tasca degli italiani. Un duro colpo al partito l'ha dato il decreto sulle liberalizzazioni: le categorie più colpite, come è noto, sono storicamente vicine al Pdl: taxisti, autotrasportatori, commercianti, farmacisti e i pescatori.  Ogni giorno le scelte di Monti allontanano l'elettorato dal partito ma fanno aumentare l'insofferenza nelle fila del partito tanto che è legittimo, a questo punto, chiedersi che fine farà la creatura di Berlusconi. E con essa, lo stesso Cavaliere. Guardando nel breve periodo c'è la questione delle elezioni amministrative: il centrodestra potrebbe uscirene a pezzi, diviso per il divorzio dalla Lega, il Popolo delle Libertà potrebbe anche perdere dodici città conservandone solo sei o sette. Uno scenario del genere segnerebbe la fine del partito. Inevitabile, quindi, chiedersi che cosa farà Silvio Berlusconi. Se avesse voluto uscire dalla scena politica, come fa notare Maurizio Belpietro nel suo editoriale, l'avrebbe già fatto lasciando il testimone ad Angelino Alfano. Potrebbe allearsi con Casini formando una nuova coalizione, ma c'è anche chi vede in un ministro tecnico la chiave per salvare il centrodestra dall'impasse


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruna48

    28 Gennaio 2012 - 11:11

    delusa premierà chi ha mantenuto le promesse elettorali cioè la lega e tutti i politicanti patetici del pdl lo vedranno alle amministrative,e non ci sarà trippa per gatti per i Casinisti e i Finiani, quanto alla catastrofe l''Italia resterà sul precipizio con o senza Monti, solo con Montiavremo meno risorse per far fronte alla inevitabile recessione.Chi da i soldi alla BCE (che dal momento che non stampa denaro deve essere finanziata dagli stati) affinchè questa li presti alle banche che comprano i titoli pubblici dello stato che emete nuove tasse per rifinanziare la BCE che ripresta i soldi alle banche che comprano i titoli bubblici....... meglio uscire dallEuropa, ritornare alla vecchia liretta, stampare la nostra monete e fare le nostre svalutazioni, almeno sono nostre, il gran commis napoletano alle celebrazioni del 150 dell'unità di italia ci ha svenduto al nostro nemico storico, gli alpini del Piave si stanno rivoltando nella tomba.ex pdl

    Report

    Rispondi

  • petrosino63

    28 Gennaio 2012 - 09:09

    Che delusione si sapeva che Napolitano avrebbe richiesto il governo tecnico era prevedibile , la cosa non preoccupava molto perche si sperava nella mediazione del PDL che purtroppo gli lascia carta bianca, Berlusconi i tuoi elettori non te lo perdoneranno, sei ancora in tempo a stoppare l'arroganza di Monti altrimenti la tua fine è scontata, non dirò ciao ma addio per sempre

    Report

    Rispondi

  • gielle1

    28 Gennaio 2012 - 09:09

    Caro Berlusconi,stai distruggendo il giocattolo che hai costruito,appoggiando il governo Monti,stai svendendo il tuo elettorato piu' fedele, non so' se ti sei accorto che il governo Monti sta' tartassando tutte quelle categorie che ti avevano assicurato il voto fino alle tue dimissioni,come se dovessero pagare per averti sostenuto sino ad allora.Se non ti muovi con celerita', mandando a casa questo assurdo governo di tecnici...(capace solo di mettere tasse e allungare l'eta' della pensione)e che non riescono a vedere piu' in la' del loro naso,il partito che hai costruito, finira' tra pochi mesi nel dimenticatoio.Caro Berlusconi,svegliati prima che sia troppo tardi,altrimenti sara' la fine del P.D.L.!!!!!

    Report

    Rispondi

  • ghigabiagioni

    28 Gennaio 2012 - 08:08

    Che il mio ex era un partito di buoni a nulla lo si era visto. Succubi del comunista Napolitano hanno attaccato la Libia ora sostengono il governo delle tasse. Stanno andando a fondo e noi ci ridiamo tanto non lo voteremo più

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog