Cerca

Bechis, giallo Palazzo Chigi Chi scrive falsi decreti legge?

Denuncia del ministro del Turismo Gnudi: qualcuno fa circolare testi inesistenti. Nessuno dei suoi colleghi sa nulla...

Bechis, giallo Palazzo Chigi Chi scrive falsi decreti legge?
Mistero insoluto nelle lunghe notti a palazzo Chigi. Qualcuno scrive testi dei decreti legge del governo che poi non hanno alcuna corrispondenza con la realtà. Circolano in parlamento e sulla stampa, e quando si chiede nessuno dei ministri e dei loro staff ne rivendica la paternità. L'inquietante mistero è stato rivelato dal ministro del Turismo, Piero Gnudi, in una audizione in Senato. A lui è capitato due volte in poche settimane.




La testimonianza - L'ultima con un testo sulle concessioni delle spiagge da rinnovare ogni 4 anni che a lui non andava proprio giù: "Quel testo - spiega il ministro del Turismo - che è circolato è un testo che si è scritto da solo, perché non ho trovato qualcuno che lo abbia scritto. Ho chiesto a tutti, ma nessuno l'ha scritto". La volta precedente era accaduto con la norma che cancellava per decreto l'Enit, l'unica risorsa che ha oggi il ministro del Turismo. Gnudi è restato sconcertato: "Va anche detto che questi provvedimenti che si svolgono nelle notti... Perché l'esperienza mia è questa: quel giorno che abbiamo fatto l'altro provvedimento volava in giro per il Parlamento un provvedimento in cui era abolito l'Enit... Strano, a me non aveva detto niente nessuno. Io ho chiesto a tutti chi aveva scritto questo provvedimento e nessuno mi ha detto niente. Allora io mi sono detto: l'Enit si è suicidato perché non si trovava bene, ma non credo...".

di Franco Bechis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alvit

    28 Gennaio 2012 - 08:08

    Se lo vengono a sapere, diranno che oltre ad essere un popolo che non esiste, ora anche i parlamentari fantasmini. Certo che hanno tutte le ragioni del mondo. Continuiamo a farci ridere dietro, già ridono vedendo, ventolo, marrazzo, luxury, il bocciofilo in maniche di camicia, i programmi di santobue, dandini ecc..., si sperava che con questi nuovi soloni, la pacchia fosse finita, ma se si fanno continuamente prendere per i fondelli, allora... fanku@@ tutti. Vuoi vedere che i decreti li scrivono e pubblicano degli altri che non c'entrano nulla e questi non fanno letteralmente nulla?

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    28 Gennaio 2012 - 00:12

    tra le immani montagne di carta prodotte..qualcuno si diverta a metterci in mezzo leggi e decreti fantasmi...tanto firmano tutto senza controllare.Quello che è certo è che è reale sono i loro stramaledetti stipendi faraonici,mentre i nostri sono da morti di fame.Per quelli non è necessaria nessuna firma.Si mettono d'accordo tutti quanti e se li aumentano come e quanto vogliono alla faccia nostra.Certo che se venisse un bel terremoto quando sono tutti riuniti la dentro....nessuno piangerebbe,anzi verrebbe istituito una nuova giornata della Liberazione.

    Report

    Rispondi

  • Martina Rovati

    27 Gennaio 2012 - 19:07

    Se sono i fantasmi a scrivere decreti, siano fantasma anche le buste paga di ministri e loro staff. Vedrete che salterà fuori il corvo...

    Report

    Rispondi

blog