Cerca

Semplificazioni? Chiedete alla moglie di Monti

La moglie del premier compra tre cuscini per 30 euro ("Non uno di più"). E per il negoziante inizia l'odissea-austerità...

Semplificazioni? Chiedete alla moglie di Monti

Denise Pardo, sull’Espresso, racconta una storia. La storia, scrive, «del cuscino della signora Monti». Più che una semplice storia, precisa, «una parabola, il modello di una società desiderabile, meglio di una favola di La Fontaine». Addirittura? Certo. In pratica la signora Monti va in un negozio di tessuti e osserva dei cuscini, «precisa che vuole spendere 30 euro, non uno di più», poi se ne va promettendo di decidere in tempi brevi e lasciando il suo nome: Monti. Il negoziante racconta poi che «per una vendita modesta, tre cuscini, ha dovuto mandare sei mail, riscriverne tre. Nella fattura gli è stato chiesto di specificare anche i singoli pezzi. Per non parlare del Durc, il documento unico di regolarità contributiva che certifica i versamenti previdenziali» a commessi e dipendenti. Naturalmente, scrive entusiasta la Pardo, «si è stra-capita l’aria del tempo. E il megatrend dell’austerità simboleggiato dall’acquisto della signora Monti e dal modo, sparagnino, anonimo, ponderato, ne è un ulteriore manifesto». Certo, forse un po’ troppo ponderato. Cosa ne penserebbe, la Pardo, se dovesse mandare nove mail e il documento unico di regolarità contributiva alla signora Elsa per venderle una copia dell’Espresso? E poi, insomma, tutto questo casino per un acquisto di trenta euro... Ma Monti non doveva semplificarci la vita?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    30 Gennaio 2012 - 12:12

    dal sito INPS - DURC...CHI LO DEVE RICHIEDERE: l’impresa, anche attraverso i consulenti del lavoro e le associazioni di categoria provviste di delega (cd. intermediari); le Pubbliche Amministrazioni appaltanti;gli Enti privati a rilevanza pubblica appaltanti; NON i privati; QUANDO DEVE ESSERE RICHIESTO: Per il pagamento degli stati di avanzamento lavori e delle fatture; Per il collaudo e il pagamento del saldo finale. Le Pubbliche Amministrazioni, gli Enti privati a rilevanza pubblica sono tenuti ad inoltrare la richiesta di DURC esclusivamente per via telematica.

    Report

    Rispondi

  • zuccherodicocco

    30 Gennaio 2012 - 09:09

    Guardando la signora in foto mi sto chiedendo una cosa: se per dei semplici cuscini ha fatto una trafila simile, cosa avrà fatto quando ha comperato la modesta (intesa come ironica) catenella che le appesantisce il collo? Nel mio paese questi "signori" vengono designati con due nomi ben conosciuti...PEOCLI REFATI!!!!!

    Report

    Rispondi

  • rosanna.favretto

    30 Gennaio 2012 - 09:09

    L'OCCASIONE FA L'UOMO LADRO ARRIVATI LI' SI COMPORTANO TUTTO ALLO STESSO MODO ROSANNA

    Report

    Rispondi

  • frangius1

    29 Gennaio 2012 - 21:09

    DEGNA MOGLIE DI DEGNO MARITO...E' COME LA STORIA DELLE LENTICCHIE E DELLE SUE CIABATTE E INTANTO HA INVITATO CANI E PORCI A PALAZZO CHIGI,LUOGO ISTITUZIONALE,ED ...IO PAGO...DICEVA TOTO'. CHE VERGOGNA AVERE SIMILI PERSONAGGI AL GOVERNO...POVERA ITALIA

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog