Cerca

Pivetti: basta Bossi, c'è Maroni

L'ex presidente della Camera a Oggi: Bossi non è più lui, Maroni può guidare la Lega". La Martini: "Farneticante, pensi al ballo"

Pivetti: basta Bossi, c'è Maroni

Diciotto anni fa il Senatur, praticamente dal nulla, l'aveva issata fin sullo scranno più alto di Montecitorio. Oggi, lei, lo pugnala alle spalle nel momento più difficile della sua carriera politica. Per Irene Pivetti, infatti, la parabola di Umberto Bossi "è finita" e Roberto Maroni è "l'uomo giusto" per la successione alla guida della Lega Nord. Intervistata dal settimanale "Oggi", l’ex presidente della Camera, ora giornalista tv, ha affermato che Maroni ha la "statura istituzionale" e, "con lui, la Lega potrebbe diventare un partito di collegamento tra territorio e istituzioni".

Critiche a Umberto - La conduttrice, l’unica leghista a occupare lo scranno più alto di Montecitorio (nel 1994, a 31 anni) prima della rottura col Carroccio nel settembre di due anni dopo, ha comunque parole di affetto nei confronti del Senatur. "A modo suo, è stato un grande. Gli ho voluto bene e continuo a volergliene". Ma il giudizio sulle sue capacità politiche è netto: "Bossi non è più Bossi. Ha un problema di salute, ma è anche cambiata la realtà intorno a lui. La Lega non è più monolitica e Bossi ha sbagliato a vivere nel terrore che potesse sorgere accanto a lui qualcuno in grado di prendere il suo posto. Se uno ha statura non ha paura. Lui non ne ha abbastanza". E sulle prossime mosse di Maroni prevede: "Potrebbe anche decidere di non andare fino in fondo, di ritirarsi".

Risponde la Martini - Arriva a stretto giro di posta la replica, piccata, di un'altra donna leghista, la deputata Francesca Martini, secondo cui le dichiarazioni della Pivetti sono "farneticanti e volte a spaccare la Lega, indubbiamente mosse da un forte rancore" per essere ormai da molti anni fuori dal movimento. "Lei dalla Lega Nord e da Umberto Bossi ha avuto, alla luce dei fatti, senza dubbio troppo e ora ha la faccia tosta di sputare sentenze - ha sottolineato la Martini -. Sono le considerazioni di una che ha tradito la Lega Nord fondando addirittura un altro partito con risultati disastrosi e credo che oggi sia l’ultima persona credibile in termini di valutazioni politiche".  "Ritengo  - conclude con sarcasmo - sia meglio che si dedichi alla sua ultima occupazione, cioè i balletti e l’opinionista in tv".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wilegio

    wilegio

    01 Febbraio 2012 - 18:06

    e non entro nel merito della sua carriera politica. Oggi, però, ritengo che abbia ragione: Bossi non è più lui e sarebbe il caso che si preparasse a un cambio della guardia, possibilmente senza traumi, a solo ed esclusivo vantaggio della Lega, che così potrebbe ritrovare la propria unità d'intenti. bossi resterà a fare il "padre nobile", il "presidente onorario" o qul che è, ma a livello operativo ci vuole qualcuno che sia un po' più al passo coi tempi rispetto a lui... e questo qualcuno non è certo suo figlio.

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    01 Febbraio 2012 - 17:05

    Qualcuno, in questi lunghi anni, ha avvertito per caso la mancanza della Pivetti?

    Report

    Rispondi

  • il leghista monzese

    01 Febbraio 2012 - 17:05

    Se c'è proprio qualcuno di cui noi leghisti non sentivamo la mancanza è proprio Lei. Questa frequentatrice salottiera dei più stupidi ed inutili programmi che la RAI ci propina. VA A FA LA CALZETA!!!

    Report

    Rispondi

  • Alessio1

    01 Febbraio 2012 - 16:04

    Penso che la Pivetti oltre che traditrice, caregara, trombata, sia anche la donna più brutta del mondo... Come tutti i maroniani... panzoni, ignoranti, ruttoni e con la terza media...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog