Cerca

Vitalizi, blitz della Casta Carroccio salva-privilegi

Alla Camera 26 onorevoli ricorrono per salvarsi il gruzzolo. La Lega fa la parte del leone: 15 cause. Ma così, oltre ai voti, perde la faccia

Vitalizi, blitz della Casta Carroccio salva-privilegi

“Questa Lega è una vergogna” cantava Pino Daniele. E in effetti a scorrere i nomi dei 26, tra deputati ed ex, che hanno fatto ricorso contro la riforma dei vitalizi viene da dare ragione al cantante napoletano. Sono ben 15 i padani che si oppongono alle nuove regole introdotte alla Camera: con le vecchie norme avrebbero ricevuto il vitalizio a 50 anni, adesso dovranno aspettare i 60 (o i 65, se eletti per un solo mandato). Sono loro i paladini della Casta. Di più, questa “class action” fa venire il sospetto che il Carroccio non abbia mai avuto  interesse per il Nord, ma solo per la poltrona. Come tutti gli altri partiti. C’è da rimanere senza parole nel vedere Fabio Padovan ricorrere contro il nuovo vitalizio: lui, ex leghista, fondatore del Life e  tra i pochi sostenitori dei Serenissimi durante il processo... Non c’è da meravigliarsi invece nel leggere i nomi di Enrico Cavaliere, ex presidente del Consiglio Regionale Veneto, implicato nel fallimento del villaggio padano in Croazia, e di Edouard Ballaman, ex presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia (dimessosi per essere andato a prendere la suocera all’aeroporto con l’auto blu) ed ex portabandiera del Bingo padano. Altro disastro. Che figuracce, che delusione. Non è un caso che in Veneto la Lega abbia già perso l’11%... Poveri militanti, non meritano più dirigenti del genere.

di Giuliano Zulin

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    03 Febbraio 2012 - 21:09

    Un pareggio con la Roma, non é poi male. Segnano Bossi, aiutato da una trota e Totti, galvanizzato da Berlusconi ''meno tasse per Totti'.

    Report

    Rispondi

  • edelweiss

    03 Febbraio 2012 - 21:09

    Ormai non ci sono più dubbi, quando arrivano alle poltrone diventano tutti uguali, pronti ad arraffare più che possono, ingozzandosi di privilegi a non finire, perdendo ogni barlume di dignità. La Lega poteva essere diversa, doveva esserlo, ma con questa mossa si è rivelata meschina e ladra come tutti gli altri Non ho più voglia di andare a votare. Bisognerebbe disertare le urne, tutti quanti per fargli capire che senza il nostro voto, non sono NULLA! La democrazia non deve servire a mandare dei rapaci a fare solo i loro sporchi interessi, la politica non deve essere la dorata sistemazione a vita dei soliti noti. ASTENSIONE: facciamogli prendere un pò di fifa.

    Report

    Rispondi

  • Armadillo

    03 Febbraio 2012 - 21:09

    più di quanto il paese riesca a produrre: ci stanno divorando e se non li fermiamo facciamo la fine della Grecia!

    Report

    Rispondi

  • larussa

    03 Febbraio 2012 - 18:06

    come mai se la prende con gli altri e non con il grande dirigente stalinista-opportunista Bossi , dal passato comunista nullafacente?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog