Cerca

Prima l'ultima bordata del Senatur: "Senza Silvio tutto risolto"

Nuovo affondo di Bossi contro Berlusconi: "Senza di lui la Lega diventerà il partito di maggioranza al nord, il nostro obiettivo". Poi la parziale retromarcia

Prima l'ultima bordata del Senatur: "Senza Silvio tutto risolto"

Un nuovo, pesantissimo attacco contro il Cavaliere. Una frase forte, senza sfumature, come quelle di Umberto Bossi che ha anche un forte valore politico. Dopo i due ultimatum respinti al mittente sulla necessità per il Pdl di "staccare la spina" a Monti", il Senatùr prende atto delle dichiarazioni di Silvio al Financial Times e lancia la bomba: "Se Berlusconi si ritira è risolto il problema. Se non c'è più Berlusconi dovremo renderci  conto della necessità di trovare un’altra strada. Meglio, così   diventeremo il partito di maggioranza assoluta del Nord. Il primo  obiettivo è sempre stato questo per noi. E fino ad ora è sempre   stato impossibile". Lo ha detto il leader d"ella Lega nord, Umberto   Bossi al suo arrivo al Parlamento del Nord a Villa La Favorita a   Sarego nel Vicentino (poi, nel corso di sabato, la parziale retromarcia: "Ci saranno tensioni ma non una rottura". 

"Alleanza? Non so" - Ma in precedenza Bossi aveva rincarato la dose:"Da Miglio in poi abbiamo sempre evitato le correnti perchè ci farebbero diventare un partito   come gli altri. Le tensioni ci sono sempre in un partito politico, questo sì, ma ciò non significa che si arriverà a una rottura".  Così il leader della Lega Nord Umberto Bossi risponde ai cronisti che  gli chiedono della situazione all’interno del Carroccio al suo arrivo   al Parlamento del Nord a Sarego.Bossi, tuttavia, non ha chiuso definitivamente la porta a un’alleanza con il Pdl nel dopo Berlusconi, con cui ha detto di essersi "sentito qualche volta". "Non lo so - ha chiosato su un’eventuale alleanza con un Popolo della libertà a guida Alfano -. Penso che (il momento, ndr) sia lontano. Vediamo cosa proporrà Alfano".

I giudici Il provvedimento sulla responsabilità civile per i magistrati è una vittoria per la Lega Nord, che sul tema è stata seguita non solo dal Pdl ma anche da parlamentari di altri partiti. Lo ha spiegato il segretario del Carroccio, Umberto Bossi, a margine del Parlamento del Nord. "E' una vittoria della Lega", ha detto parlando della misura, che "in qualche modo andava fatta". Sull'asse che si è riformato col Popolo della libertà sul provvedimento, ha spiegato che non è stato solo il Pdl, ma "l'hanno votata in parecchi".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • italiain

    05 Febbraio 2012 - 08:08

    Bossi vattene distruttore del nord!

    Report

    Rispondi

  • FOXINOGI

    04 Febbraio 2012 - 21:09

    Bossi si sogna che la lega senza Silvio sarà il maggior partito al nord. Con tutti i voltagabbana che ha fatto non è più credibile. Io comunque voterò sempre Pdl con Silvio o senza, e penso che come me la pensino in molti. Forza Silvio Udine

    Report

    Rispondi

  • maupi55

    04 Febbraio 2012 - 18:06

    Ma dove pensa di prenderli i voti con tutte le mele marce all'interno del partito, i furbacchioni arraffa soldi, gli ipocriti, le vipere e le "trote"? Come d'altronde tutti gli altri partiti... sigh!

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    04 Febbraio 2012 - 17:05

    Bravo Umberto, ficcatelo dove sai il tuo dito medio, ormai divenuto l' unico organo politico della Lega!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog