Cerca

La mossa di Silvio: ma voi siete d'accordo? Votate il sondaggio

Dibattito sull'intesa Berlusconi-democratici sulla riforma elettorale. D'accordo il 58% dei lettori: tutto pur di far fuori i partitini. Votate

La mossa di Silvio: ma voi siete d'accordo? Votate il sondaggio

Pur di far fuori dal parlamento i “pesi morti” Fini, Casini e Di Pietro va bene anche allearsi con la sinistra. I lettori di Liberoquotidiano.it dicono sì alla pazza idea di Silvio Berlusconi, che ha ipotizzato un accordo con il Pd per riscrivere una legge elettorale in chiave bipartitica: alle 19 di ieri sera il 58% degli utenti che hanno partecipato al nostro sondaggio si sono detti favorevoli alla strategia del Cavaliere, mentre solo il 42% ha risposto con un no.

Dato per certi versi sorprendente, visto che su quasi tutti i temi in agenda le posizioni di Bersani e dei democratici sono viste come fumo negli occhi dagli stessi elettori di centrodestra. Ma in questo caso si può soprassedere. La posta in gioco, infatti, è altissima: migliorare l’architettura istituzionale italiana, per usare le parole più volte pronunciate dallo stesso Berlusconi. Si può anche accettare l’inciucio tra Pdl e Pd, hanno scritto molti commentatori, tanto più che si otterrebbe come effetto collaterale un handicap non da poco per chi, come Fini, Di Pietro e lo stesso Bossi, ha spesso giocato sul fatto di pesare in Parlamento molto più di quanto non conti effettivamente nelle urne.



Sbarramento - Per porre rimedio agli squilibri parlamentari e ai poteri di veto in aula da parte di esigue fazioni, i lettori di Liberoquotidiano.it chiedono una soglia di sbarramento altissima. Adrico si dice disposto ad accettare la strategia del Cav “...solo se con la legge elettorale nuova eliminano i partitini, ovvero portino al 10 per cento almeno l'asticella. L'elettore è stanco di vedere partiti con lo 0,04...”. Guidoboc alza quell’asticella: “Solo con sbarramento al 15/%”. Machiavellicamente, comunque, il fine giustifica i mezzi. “Si tratta di fare ciò che serve al Paese - scrive Graziella Saieva -. Partitini di mediocre-basso livello come Fli, Idv, Sel incartano l’Italia relegandola ad un ruolo mediocre. Fa bene il Cavaliere a trovare un accordo con le forze politiche più rappresentative”. E mentre giannistecca spera “di arrivare un domani ad un sistema all’americana con un partito di destra e uno di sinistra, chiamateli democratici e repubblicani, chiamateli conservatori e progressisti”, brunero48 intravede nel grande accordo Pdl-Pd scenari quasi da “grande coalizione alla tedesca”: “Continuare a farsi la guerra su tutto non giova a nessuna delle due parti, tantomeno al Paese. Gli italiani ormai hanno perso tutta la fiducia nei partiti. In tutti i partiti. Un accordo tra le due parti su pochi importanti temi, un accordo siglato con la massima trasparenza e senza furbizie potrebbe ridare alla classe politica quel minimo di affidabilità necessaria per presentarsi di fronte al giudizio degli elettori.

 

No a Bersani - Non tutti però nutrono tanto ottimismo. C’è chi, come wilegio pensa che “Lasciar fuori i partitini” sia una “pia illusione”: “tanto poi rinascono come costole che si distaccano dal grosso partito per cui lei ha votato, vedi il caso di Idv. Io credo che allearsi col Pd sarebbe l'ennesimo, e probabilmente definitivo, tradimento del Cav nei confronti dei suoi elettori”. A non andar giù a quel 42% che ha risposto no al sondaggio è proprio la controparte del Pdl, il Partito democratico: per louiscicca tendendo la mano a Bersani Berlusconi si dimostrerebbe “debole”, alleandosi con quegli avversari che “non facevano altro che dire ’fate passi indietro’ ma non proponevano niente”. Più laconico (e ironico) maumau65. Il suo “Ragazzi, ma siam pazzi?” pesa più di ogni raffinato ragionamento politologico.

di Claudio Brigliadori

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • orsetti

    08 Febbraio 2012 - 11:11

    Berlusconi fa benissimo ad accordarsi con Bersani per cambiare la legge elettorale, per eliminare così tutti i partitini. Dovrebbero anche rivedere l'argomento rimborsi elettorali. Però non dovrebbero mai governare insieme. Enrico

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    08 Febbraio 2012 - 09:09

    Se gli riesce di accordarsi con Bersani anche in metà delle cose proposte sarà l'apoteosi politica di Silvio Berlusconi! Qualsiasi commento da ora in poi è superfluo,le mezze tacche anti tutto dovranno accettare l'evidenza:Berlusconi è un politico è un imprenditore,è un donnaiolo con i soldi,è un perseguitato,è un venditore,è un imbonitore,è un rifatto,forse è persino colpevole di qualche cosa se lo proveranno,ma,niente dopo di lui sarà come prima a prescindere dall'intesa con Bersani,la quale se dovesse concretizzarsi riporterà un nuovo e più equilibrato ordine sulla politica nostrana! C'è solo da sperare che "l'inciuccio"riesca,ambedue hanno da guadagnarci un sacco con una intesa simile,Bersani si libererà di Di Pietro e le piattole che gli roteano attorno, Berlusconi farà piazza pulita dei partitucoli da ultima spiaggia come Fli etc.e noi elettori,avremo meno intrecci e confusioni sulla scheda quando dovremo decidere dove mettere il segno del voto! Staremo a vedere!

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    08 Febbraio 2012 - 09:09

    Se gli riesce di accordarsi con Bersani anche in metà delle cose proposte sarà l'apoteosi politica di Silvio Berlusconi! Qualsiasi commento da ora in poi è superfluo,le mezze tacche anti tutto dovranno accettare l'evidenza:Berlusconi è un politico è un imprenditore,è un donnaiolo con i soldi,è un perseguitato,è un venditore,è un imbonitore,è un rifatto,forse è persino colpevole di qualche cosa se lo proveranno,ma,niente dopo di lui sarà come prima a prescindere dall'intesa con Bersani,la quale se dovesse concretizzarsi riporterà un nuovo e più equilibrato ordine sulla politica nostrana! C'è solo da sperare che "l'inciuccio"riesca,ambedue hanno da guadagnarci un sacco con una intesa simile,Bersani si libererà di Di Pietro e le piattole che gli roteano attorno, Berlusconi farà piazza pulita dei partitucoli da ultima spiaggia come Fli etc.e noi elettori,avremo meno intrecci e confusioni sulla scheda quando dovremo decidere dove mettere il segno del voto! Staremo a vedere!

    Report

    Rispondi

blog