Cerca

Vendola ruba Genova al Pd Vincenzi travolta da alluvione

Alle primarie del centrosinistra il sindaco battuta da Marco Doria, il candidato di Sel. E' lotta interna al centrosinistra

Vendola ruba Genova al Pd Vincenzi travolta da alluvione

Marco Doria, il candidato di Nichi Vendola,  ha vinto le primarie del centrosinistra a Genova, chiamata a scegliere il candidato sindaco alle prossime comunali. Ha battuto  gli altri quattro candidati: il sindaco uscente Marta Vincenzi (Pd), ferma a poco meno del 30%, la senatrice Roberta Pinotti (Pd), al 25%, Andrea Sassano, ex assessore appoggiato dalla sinistra radicale allo 0,9% e Angela Burlando, ex vicequestore, consigliere comunale di Sel e sostenuta dal Psi (1,6%). "Da domani non cambierà la sostanza - ha dichiarato Doria - e dobbiamo continuare ad andare avanti con serietà. Ciò che ha fatto la differenza è stato il modo diverso con cui ci siamo rivolti ai cittadini, che hanno bisogno di una politica diversa di quella a cui sono abituati. Ora - ha aggiunto - mi aspetto l'appoggio degli sconfitti a queste primarie".

Tutta la dirigenza del Partito   Democratico, me compreso, deve fare subito una severa autocritica al   proprio operato". E’ quanto dichiara il segretario regionale ligure   del Pd, Lorenzo Basso, commentando i risultati delle primarie a   candidato sindaco di Genova, in cui Marco Doria, sostenuto Sel, ha   battuto clamorosamente le due candidate del Pd, il sindaco uscente   Marta Vincenzi, e Roberta Pinotti."Perchè - si legge in una nota di Basso - non abbiamo saputo   ascoltare i segnali di insofferenza dei nostri militanti verso inutili  divisioni e personalismi? Perchè non siamo stati capaci di convergere  su un nostro candidato unitario? Io stesso, che, con spirito unitario,  avevo offerto la mia disponibilità a candidarmi a sindaco come figura  unificante per superare le divisioni, ho dovuto arrendermi all’assenza  di condizioni per farlo".   "Questo risultato - afferma Basso - è frutto di scelte   politiche e organizzative che dovremo affrontare subito, perchè   abbiamo avuto conferma che divisi si perde e il centrosinistra non si   può permettere di fare altrettanto alle amministrative. Adesso quindi  serriamo i ranghi verso quella che rimane la nostra principale   responsabilità: vincere le elezioni amministrative sostenendo il   nostro candidato Marco Doria".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gmcoppiasavona

    14 Febbraio 2012 - 13:01

    se lo merita di aver perso le primarie visto la sua NON GESTIONE DELLA CITTA' DI GENOVA , ricordiamo i posteggi BLU di Genova Parcheggi (( il suo maritino ne fa parte ... strano che cè più posteggi blu che altro )) gli AUSILIARI DEL TRAFFICO che guarda caso sono sempre di Genova Parcheggi ... LE TELECAMERE VICOLI E RIGHE GIALLE sempre di Genova Parcheggi .... strano che suo marito ne faccia parte , GESTIONE PULIZIA E ORDINE NEI VICOLI ...per carità bisogna stare attenti a non prendere IL COLERA SE NON PEGGIO LA PESTE ... E NON RIMANERE MINACCIATO DA QUALCHE non diciamo cosa se no ci danno dei razzisti rimaniamo nel democratico ... COMUNQUE MEGLIO UNA ALTRA PERSONA CHE LEI ... CHE FA SEMPRE PARTE DEL (( MAGNA ... MAGNA ))

    Report

    Rispondi

  • elioselios

    13 Febbraio 2012 - 20:08

    Questo candidato leggendo il curriculum sembra un ottimo oratore come il suo leader di partito. Che, con le parole risolve tutto, ma nel concreto rincorre ideologie che si rivelano insostenibili se non impossibili da realizzare, perché poi a qualsiasi buona idea, se buona è, si deve comparare i costi ai benefici per essere attuata e sostenuta nel tempo, altrimenti, si diventa dei bla, bla, validi soltanto per gli imbevutiti e beffati supporter.

    Report

    Rispondi

  • encol1

    13 Febbraio 2012 - 20:08

    Su tutti i giornali e telegiornali è la notizia più commentata. Mi chiedo: Dove sono gli italiani delusi, indignati e diamo pure molto incazzati verso i disonorevoli politicanti gaglioffi e malfattori italiani? Quando i partiti chiamano al voto come pecore al pascolo vanno al voto. Invwece era l'ora di dare un fortissimo segnale a questa brutta gente che intasca stipendi da nababbi, vitalizi altrettanto grassi, privilegi a non finire ecc. ITALIANI SVEGLIATEVI-

    Report

    Rispondi

  • VFeltri

    13 Febbraio 2012 - 19:07

    ehi Alvit, dillo bene, dillo: COMUNISTA!!! ahhh vedrai che ti spaccheremo il culo! anzi il Kulo, come scrivi tu.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog