Cerca

Ici, SuperMario è deciso: pagherà anche la Chiesa

Esenzioni fiscali per attività commerciali legati a enti ecclesiastici sarnno revocate: all'erario 1 miliardo di euro l'anno

Ici, SuperMario è deciso: pagherà anche la Chiesa

Anche la Chiesa  deve fare sacrifici. Le esenzioni fiscali per le attività commerciali della Chiesa saranno revocate: gli enti ecclesiastici dovranno pagare le tasse, anche se il governo si impegna a fare salve le attività no profit. Giovedì prossimo Mario Monti e i suoi ministri incontreranno il segretario di Stato Bertone e il presidente della Cei Angelo Bagnasco. Le esenzioni, introdotte dal governo Berlusconi, permettono ad alberghi, scuole e ospedali degli enti religiosi di non pagare le tasse grazie alla presenza di una cappella al loro interno. Un'esenzione che per l'erario si traduce in una perdita di almeno un miliardo l'anno. Monti vuole cancellare i privilegi della Chiesa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spalella

    14 Febbraio 2012 - 18:06

    Super-mario ? sarebbe davvero Super se invertisse il trend della bestiale connivenza tra la bassa politica italiana e lo stato parassita per eccellenza, cioè il vaticano. Connivenza in cui il voto di scambio mosso dal parassita vaticano viene pagato con sovvenzioni, esenzioni fiscali, occhi chiusi dei controlli sulle attività di questi gestori del potere, di questi LAdri secolari travestiti da preti che belano come pecore, ma azzannano come lupi. Il vaticano possiede il 25% degli immobili nazionali, immobili non certo comprati col lavoro dei preti, e MENO TASSE PAGA QUESTO PATRIMONIO IMMENSO PIU' DOBBIAMO PAGARNE NOI CITTADINI PER PAREGGIARE I CONTI. Lo odio questo stato che non ha ragione di esistere, questo ladro di libertà che è un secondo potere parallelo allo stato e che subiamo sulla testa, questo ladro di risorse e di progresso, NON VOGLIO PIU' MANTENRLO CON LE MIE TASSE !!!

    Report

    Rispondi

  • GMTubini

    14 Febbraio 2012 - 18:06

    Il "Vaticano" è uno Stato estero: facciamo pagare l'IMU anche alla Francia?

    Report

    Rispondi

  • sandros

    14 Febbraio 2012 - 17:05

    Speriamo di si. Considerato il salasso che stiamo subendo tutti è indecente che la chiesa non paghi per proprietà che nulla hanno a vedere con la religione. Se poi si considera che il Vaticano stava per comperare un intero Ospedale a Milano non si può certo dire che è a "corto" di soldi.

    Report

    Rispondi

  • GGF44

    14 Febbraio 2012 - 17:05

    Ma non fù GESù CRISTO adire di dare a Cesare le cose di Cesare ma a Dio le cose di Dio, perchè tutto sto subbuglio, la chiesa è momolto in ritardo nell applicare questo comando Ma meglio tardi che mai!!!! o no?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog