Cerca

Profumo, Barca, Patroni Griffi Ecco tutti i loro redditi

Tre ministri hanno reso pubblico il loro patrimonio, le case, le auto, le azioni. Il più ricco? Il responsabile della pubblica amministrazione

Profumo, Barca, Patroni Griffi Ecco tutti i loro redditi

Tutti dovranno farlo entro martedì 21 febbraio. Tre di loro l'hanno già fatto, Il ministro dell'Istruzione Francesco Profumo e i suoi sottosegretari Marco Rossi Doria e Elena Ugolini hanno già pubbblicato i loro dati patriminiali. Ha giocato d'anticipo anche Fabrizio Barca, ministro per la coesione territoriale, e il ministro per la Pubblica amministrazione e la semplificazione Filippo Patroni Griffi. Quest'ultimo era stato protagonista, nei giorni scorsi, di una ppolemica per l'appartamento di 100 metri quadrati che nel 2008 aveva acquisdtato per 170mila euro a Roma, in via Colle Oppio, in un palazzo dell'Inps vicino al Colosseo. Ecco i redditi:

Francesco Profumo euro 199.778,00. Profumo dichiara di essere in aspettativa e senza impegni dall'incarico di professore universitario di ruolo al POliotecnico di Torino. Dalla presidenza del Cnr si è dimesso nei giorni scorsi. Profumo risulta proprietario di un fabbricato a Savona (ma non ha rivelati i metri quadri). Comproprietario di un fabbricato e di un garage ad Albissola Mare (Savona) (al 25 per cento), di un appartamento a Torino (50 per cento), di uno a Salina (Messina) (50 per cento) e di tre garage sempre a Torino (50 per cento). Tra i beni mobili:  una sola automobile, immatricolata nel 2001, una Lancia Lybra. Molte le quote o azioni societarie possedute: 894 azioni di Intesa, 1210 della Banca Monte dei Paschi di Siena, 250 De Longhi, 262 Enel, 3630 Telecom Italia, 137 Finmeccanica, 250 Del Clima, 5199 Unicredit.
Fabrizio Barca: 199.778.25 euro
Filippo Patroni Griffi 205.915,54 euro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emanuele.deleo

    15 Febbraio 2012 - 14:02

    La dichiarazione dei redditi di Passera e degli altri dove sono andat e a finire????? E' stata concessa una proroga ma gli stessi non perdono un minuto di tempo per mettere le mani nelle tasche degli Italiani. Perchè il Sig. Passera non ha ancora venduto le azioni di intesasanpaolo quasi tutte assegnategli dallo stasso istituto. Direi che diverse iniziative del governo sono state già intraprese ( in favore delle banche) ed in evidente conflitto di interesse; forse il ministro aspetta che risalgono ad euro 5 più o meno quanto è entrato a fare parte della grande famiglia di intesa in qualità di ceo ???

    Report

    Rispondi

  • xmagister

    15 Febbraio 2012 - 10:10

    Interessante che tutte le sue proprietà siano al 50%: ma siamo sicuri che l'altro 50% non sia della moglie o affini? In questo caso ahiahi!

    Report

    Rispondi

  • api

    15 Febbraio 2012 - 08:08

    ...o dei direttori di giornali...

    Report

    Rispondi

blog