Cerca

Bechis: Sui redditi online, Monti ci ha presi in giro

Nel modello presentato dal prof non c'è la dichiarazione dei redditi ma solo lo stipendio da ministro che già sapevamo

Bechis: Sui redditi online, Monti ci ha presi in giro

Aveva promesso grande trasparenza su redditi e patrimoni, e invece Mario Monti ha bluffato. La legge imponeva 3 mesi per depositare le dichiarazioni
dei membri del governo, e solo Francesco Profumo l'ha fatto in tempo. Il modello innovativo imposto da Monti è la metà di quello che depositano i deputati e i senatori. Non c'è la dichiarazione dei redditi, ma solo lo stipendio da ministro tecnico (caro) che sapevamo già, perché siamo noi cittadini a pagarlo. Possiamo dunque ribattezzare il fiore all'occhiello di Monti come "OPERAZIONE PRESA PER I FONDELLI".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • miky2010

    16 Febbraio 2012 - 16:04

    vi ricordate quando il povero Passera aveva detto che la sua dichiarazione sarebbe risultata distorta dall' imminente vendita dei suoi titoli di intesa san paolo? e vi ricordate che a questa dichiarazione avevo commentato che sicuramente i titoli di intesa san paolo sarebbero inspiegabilmente scesi qualche giorno dopo? sarà un caso ma qualche giorno dopo la vendita dei titoli, viene comunicato il declassamento dei titoli bancari di mezza europa e il titolo di intesa san paolo inizia a perdere! oppure è semplicemente insider trading e conflitto d' interesse?? per caso monti e famiglia avevano titoli bancari nel portafoglio?? e per caso li hanno venduti?? perchè la ns. brillante guardia di finanza non indaga al posto di cercare lo scontrino mancante per le caramelle venduto al bambino di turno??

    Report

    Rispondi

  • arch

    16 Febbraio 2012 - 13:01

    la ricchezza,se guadagnata onestamente, non è (o lo sta diventando?) un reato. Il punto è se i ministri, e non solo loro, hanno guadagni illeciti o privilegi economici aggiuntivi dovuti proprio alla funzione che svolgono.Quindi non alla quantità si deve guardare, ma alla qualità di quei guadagni, come per tutti i cittadini. O no?

    Report

    Rispondi

  • corto lirazza

    16 Febbraio 2012 - 10:10

    immagino invece che lei sia contento come un matto di pagare la pensione a toni negri...

    Report

    Rispondi

  • bisnonna!

    15 Febbraio 2012 - 22:10

    Vedo solo ora la sua domanda e mi stupisce assai. Come, una persona come lei così sempre ben informata non conosce nulla dei componenti del nuovo Governo?. Faccia come ho fatto io( a seguito di " una denuncia " fatta da un rappresentante dell'IDV ) mi sono messa alla ricerca su Internet. " Nel nuovo governo 9 membri su 17 arrivano dal settore pubblico, 8 da quello privato. Oltre al premier, presidente della Bocconi e già consigliere di Goldman Sachs spicca la figura di Corrado Passera, fino a ieri il più grande banchiere italiano. E visto il ruolo centrale che Intesa Sanpaolo ha nella rete finanziaria e imprenditoriale del nostro Paese molti dossier che il neoministro dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture e dei Trasporti si troverà sul tavolo gli saranno familiari" SKY Ed eccole un bel video di Travaglio http://video.corriere.it/tutti-conflitti-d-interesse-passera/4ad72558-1167-11e1-b811-fb0a2ca90bde

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog