Cerca

Tessere false, Pdl: congressi a rischio

Il segretario del Pdl sulla grana: stiamo facendo accertamenti, se troviamo anomalie fermeremo tutto. Nuova inchiesta a Bari

Tessere false, Pdl: congressi a rischio

Nel dubbio, niente congressi. Angelino Alfano è chiarissimo e prova a rimediare alla grana tessere false scoppiata nel Pdl. Nel Medio Campidano, in Sardegna, ne sono state segnalate una ventina. Pronta la reazione dei militanti, con mail di protesta al coordinamento del partito della provincia. "La sottoscritta, dopo aver appreso di esser stata inserita nell'elenco degli iscritti al partito del Pdl senza aver mai fatto richiesta scritta, chiede, con la presente, l'immediata cancellazione - si legge in una dei messaggi -. In difetto di ciò, sarò costretta ad esporre formale denuncia agli organi competenti a riceverla. In attesa di un sollecito adempimento alla mia richiesta con conferma scritta dell'avvenuta cancellazione". "Stiamo facendo delle verifiche ma nel dubbio bloccheremo tutto. Se si riscontrano situazioni dove non vediamo chiaro nel dubbio non faremo svolgere i congressi", ha avvertito il segretario Alfano. "Abbiamo fatto una campagna tesseramento che ha avuto un grande successo. I furbetti non potranno fare nulla contro di noi. Abbiamo previsto una norma precisa, per cui chi non ha sottoscritto personalmente l'adesione non può partecipare ai congressi e votare". A chi chiede se saranno invalidati anche i congressi già celebrati, Alfano precisa: "Non faremo svolgere i congressi se si riscontrano situazioni gravi e dove non ci vediamo chiaro. A meno che i dirigenti locali non ci garantiscono che è tutto ok e non è vero che ci sono irregolarità. Per esempio, in Campania spetterà al commissario Nitto Palma controllare la vicenda in alcuni posti". Il caso sardo segue quelli di Bari e Salerno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog