Cerca

Calderoli scarica Berlusconi: "L'alleanza è morta e sepolta"

Il leghista: "Il Pdl continua a sostenere un governo che affama la gente. Il Carroccio invece vuole stare dalla parte del popolo"

6
Calderoli scarica Berlusconi: "L'alleanza è morta e sepolta"

"Visto che Silvio Berlusconi vuole continuare a sostenere un governo che affama il popolo, allora l'alleanza con noi è da considerarsi morta e sepolta". Con queste parole Roberto Calderoli disintegra l'intesa tra Lega Nord e Popolo delle Libertà. Quella dell'ex ministro alla Semplificazione normativa è una sorta di risposta agli ultimi elogi di Silvio Berlusconi al governo di Mario Monti, che continuerà a sostenere. Calderoli, coordinatore delle segreterie nazionali del Carroccio, nella nota aggiunge poi che "la Lega sta dalla parte del popolo". Il Carroccio continua così a non smuoversi dalle posizioni di opposizione barricadera, e con il Pdl il nodo delle possibili alleanze in vista delle prossime elezioni amministrative sembra impossibile da sciogliere: i due partiti non correranno insieme.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chry

    20 Febbraio 2012 - 19:07

    Calderoli, (ex) Ministro della semplificazione, si sono inventati un Ministero per tenerlo buono, non solo un lavoro inutileo, la maggior parte vecchie e quindi esaustive, ma anche fatto casini, sono dovuti intervenire con un decreto "salva-leggi" per rettificare gli errori. Pagato per grattarsi i cogl...i, vergognati! ah, Calderoli, hanno detto di muoverti a portar via quelle quattro cose che hai lasciato al "Ministero del Nord", devono restituire le chiavi.

    Report

    Rispondi

  • pi.bo42

    20 Febbraio 2012 - 11:11

    Affermazioni incredibili da parte di un funzionario del partito che ha funzionato da tappetino per Berlusconi (che nulla fece affinchè la classe media italiana non finisse sul lastrico!) e che dal "popolo" si è distaccato da un pezzo, come tanti "verdi" hanno chiaramente compreso. Attacca i banchieri, ma non ricorda i favori ricevuti da quello "stinco di santo"di Fiorani e le speculazioni internazionali fatte coi soldi che avre bbero dovuto servire al funzionamento dei vari circoli. Con Bossi stracotto ed un personaggio come Calderoli ancora a comandare la Lega sta chiudendo miseramente la sua storia: la prossima cerimonia dell'ampolla dovrà essere fatta, non più alle sorgenti del Po, ma al suo delta a significare la fine di in ideale politico!

    Report

    Rispondi

  • fossog

    19 Febbraio 2012 - 15:03

    Ma si rende conto questo poveraccio, inutile individuo, che non è servito a NULLA IN TANTI ANNI DI GOVERNO che non ce ne frega nulla delle alleanze tra chi è solo un peso morto ? Voglio facce nuove, voglio professionalià chiare e risultati evidenti in CHI vorrà la mia fiducia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media