Cerca

La tentazione folle del Pdl: Niente amministrative

Sondaggi in calo e, per evitare il flop, prende strada l'ipotesi liste civiche. A Palermo Casini inizia l'Opa: azzurri costretti a rincorrere Micciché

La tentazione folle del Pdl: Niente amministrative
Il vertice che si terrà lunedì sera a Villa Germetto servirà al Pdl per raggiungere la quadra almeno su due temi spinosi. Il primo riguarda la possibile presentazione di liste civiche accanto al candidato Pdl e un possibile restyling dello stesso marchio del partito, il secondo invece, più politico, riguarda le alleanze alle amministrative e le presunte irregolarità dei tesseramenti. Al summit parteciperanno tutti i plenipotenziari del partito, tra cui il segretario Alfano, i coordinatori Bondi, Verdini, La Russa, i capigruppo Cicchitto e Gasparri più i loro vice, Corsaro e Quagliarello. Insieme a loro anche governatori e sindaci, a cui Berlusconi chiederà suggerimenti su come agire in vista delle prossime amministrative. Il Pdl, stando agli ultimi sondaggi, è crollato al 20 per cento. Questo ha fatto suonare il campanello d'allarme all'interno del partito. Alcuni esponenti hanno paura di una possibile Opa di Casini sul Pdl. Sono in molti a pensare che il leader dell'Udc non veda l'ora di dare il colpo finale ad un partito ormai in subbuglio. Casini, sfruttando le divisioni interne al partito del Cav, sarebbe pronto ad accogliere eventuali scontenti e creare il partito della Nazione tanto agognato. Lui però bolla l'idea come "ridicola".

Operazione restyling - Durante il vertice, Berlusconi spiegherà ai presenti che simbolo e nome di Pdl non vanno più bene. A detta del Cav sono poco attrattivi e lontani anni luce dal potere magnetico del vecchio involucro Forza Italia. Per questo l'ex premier spinge per un ritorno alle origini. "Nome e simbolo di Forza Italia sono rimasti nel cuore della gente" spiegherà ai suoi. Difficile però che si arrivi ad un'intesa. Gli ex An non vedono di buon occhio una soluzione del genere. Va bene essersi sciolti nel Pdl, ma per loro, essere riassorbiti in Forza Italia, è inaccettabile.

Liste civiche - La decisione di correre alle amministrative utilizzando le liste civiche anzichè il simbolo del Pdl è una mossa volta ad aggirare la moria di consensi in questi ultimi mesi. Secondo alcuni esponenti di spicco del Pdl, simbolo e nome del partito sono mal visti dagli elettori del centrodestra. Stando agli analisti, le liste civiche potrebbero favorire convergenze con il Terzo Polo e in caso di sconfitta alle amministrative il partito non ne risentirebbe più di tanto.

Tesseramenti - La polemica sulle irregolarità nei tesseramenti terrà sicuramente banco durante il vetice del Pdl. Anche se La Russa bolla la questione come "fumo alzato da chi non si rassegna ad un Pdl fatto di partecipazione democratica", il clima resta teso. Infatti, le tessere non sono state usate per votare nei congressi, ma certamente sono state utilizzate per pesare di più nelle fasi congressuali. Berlusconi, in questo senso, dovrà fare mente locale e cercare di sistemare tutti i problemi che in questo momento stanno attraversando il suo partito. E cercare, se possibile, di mettervi rimedio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 654321

    21 Febbraio 2012 - 17:05

    compagno, e' un po di tempo che ti leggo, oltre che essere un fenomeno sarai anche un leader del compagno!! Si, perche' da come ti applichi e scrivi tutto tecnologico, si capisce chiaramente che devi far leggere al compagno pecora che tu sei un grande filosofo pensatore!! Purtroppo credo che tu abbia sbagliato giornale!! La tua carriera da compagno se continui cosi sara' fiorente stanne certo!! Sai compagno se mi mandi affanculo lascia il tempo che trova, quindi ti risparmio un'inutile fatica nello scrivermelo!! Continua pure con i tuoi numeri e le tue gia' certe vittorie, i tuoi sondaggi, ma sempre un compagno sei!! Sai ne conosco tanti come te, tanto fumo e niente arrosto, ti ripeto per la tua egocentrica pubblicita' elettorale hai sbagliato giornale, se non te ne sei ancora accorto fatti curare!! Vuoi vincere le prossime votazioni , vincile e non rompere i coglioni!!M.Gorb

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    21 Febbraio 2012 - 12:12

    Noi!?!?!? (risata omerica) Tutti i sondaggi, soprattutto quelli della Ghisleri, la vate di Burlesque, ci danno al 27/28%, quantomeno stabili, mentre il PDL in certe località sotto il10%: lo si legge anche in un articolo su questo giornale; un poco nascosto, è vero, per non demoralizzarvi ancora di più ma c'è. E Lui, cosa fà per risollevare ilpatio? un inno nuovo!!! Ma che vada a Sanremo e si tolga dai cabasisi!

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    20 Febbraio 2012 - 19:07

    Peccato che non funzioni la tua tecnica di sminuire il disatro delle Primarie PD.Non ti piace l'esempio siciliano?Serviti pure dove ti piace,che so' Genova ti va bene ? Che dici,gradisci il Lazio?Ti sei già dimenticato quelle passate a Napoli?Brunetto,eravate già morti,ora state affondando.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    20 Febbraio 2012 - 18:06

    come!? il simbolo e il nome PdL non vanno più di moda, o è la prima associazione di idee con ladri che peoccupa il Cav.?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog