Cerca

Il Cav suona la carica Pdl cambia inno, non simbolo

Preoccupa il dato di alcune regioni, col partito sotto il 10%. Vertice notturno a Villa Gernetto: no a liste civiche e "depotenziare" il voto

Il Cav suona la carica Pdl cambia inno, non simbolo

Silvio riparte dal simbolo e da un nuovo inno. Alla cena con i vertici Pdl ieri sera a Villa Gernetto Silvio Berlusconi detta l'agenda ai suoi più stretti collaboratori e li riprende per la "figura di m..." rimediata con la vicenda delle false tessere. In ogni caso, il Cavaliere si è congratulato per il grande successo dei congressi che hanno visto una grande partecipazione di iscritti, sottolineando come grazie a delle regole ferree i pochi furbetti siano stati esclusi. Qualcuno, alla vigilia della cena, parlava di possibile notte dei lunghi coltelli, con epurazione degli ex An e nascita, di fatto, di un nuovo partito più simile a Forza Italia. Niente di tutto ciò, almeno per ora: c'è un'esame importante da superare, quello delle elezioni amministrative in primavera, e l'ex premier ha confermato che il simbolo del Pdl sarà presente ovunque si voterà, senza far ricorso sistematico a liste civiche. Insomma, le indiscrezioni della vigilia erano solo "voci fantasiose". La sorpresa, invece, viene dal nuovo inno fatto ascoltare in anteprima a Villa Gernetto. Una nuova canzone, ha spiegato il Cavaliere ai presenti, per ribadire che "il nostro partito è l'unico che si presenta alle elezioni amministrative". Spazio anche alla politica nazionale: Berlusconi ha annunciato che mercoledì il segretario Angelino Alfano incontrerà il premier Mario Monti.

Guarda il video su LiberoTv: La canzone del rapper J.Ax

A preoccupare Silvio Berlusconi non c'è soltanto l'assetto futuro del Pdl, a cominciare dal nome. No, i problemi sono più immediati e partono a primavera, dalle amministrative. Si chiamano alleanze (al Nord, con la Lega) e apparentamenti (al Sud, con l'Udc). Sono quattro le città che turbano il sonno del Cav e dei suoi collaboratori più stretti: Palermo, Genova, Lecce e Verona, anche se proprio nella città scaligera il Pdl potrebbe approfittare della scissione interna tra Carroccio e sindaco Flavio Tosi. Ma che la situazione non sia rosea lo confermano i sondaggi. Alla vigilia della campagna elettorale c'è un dato dell'astensione altissimo, intorno al 50 per cento. Le urne vuote penalizzano il centrodestra. Il Pdl, prova a tranquillizzare Berlusconi, "è al 23,6%, ma in crescita a livello nazionale". Tuttavia, secondo l'agenzia Agi, ci sarebbero alcune Regioni, specie nel Nord, dove il movimento franerebbe addirittura sotto il 10 per cento. Dato più che allarmante, anche se smentito da via dell'Umità. In ogni caso, Silvio si è raccomandato: evitare di caricare di significato politico questa tornata elettorale, sono solo elezioni locali.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marina58

    21 Febbraio 2012 - 14:02

    dicevo...mi ricorda...qualche vecchio...VISCIDO!! procurandomi...conati di vomito!! ed ora credo, d'averle dedicato troppo tempo e troppa attenzione...che sicuramente non merita!! non sono pane, per i suoi denti, sia che li abbia, o, meno!!

    Report

    Rispondi

  • marina58

    21 Febbraio 2012 - 14:02

    vede:Lord Marino; intanto del suo prosaico post...poco o compreso, perchè poco c'era da comprendere, sembrava,(se lei non è affetto da demenza senile ed, a questo punto,il dubbio mi sorge...) un post scritto da un alcolizzato;ha tentato d'imitare, l'ironia Unghiesca, ma non le è...riuscita;se ciò che ha scritto lei, me lo avesse scritto e detto, una persona, da me stimata davvero, sicuramente mi avrebbe addolorata,ma, si da il caso, che lei per me è meno di niente, la cosa non mi tange più di tanto;l'unica sensazione che mi suscita è, tanta pena e tanta tristezza.Lei è semplicemente, un personaggio, codino e bigotto, che si nasconde, non solo dietro numeroso nick, ma addirittura dietro una tastiera, per sfogare e vomitare, le sue innumerevoli frustrazioni, di carattere soprattutto sessuale; si curi è, un consiglio! e se ha qualche ruggine, nei confronti del Signor Unghianera, veda di risolverli col medesimo e, lasci in pace, persone come me, chesolo a nominarle, le sporca...segue

    Report

    Rispondi

  • antonio15

    21 Febbraio 2012 - 13:01

    E ti va anche bene con il 10%.Non avrai piu' il mio voto.Ci hai preso troppo in giro.Devi cambiare tutto,non l'inno..Fate pena.

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    21 Febbraio 2012 - 13:01

    ...Che c'entra la figa con te,tu sei un Vendoliano ti piace suonare il battacchio!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog