Cerca

I timori di Silvio: "Pago un prezzo alto per sostenere Mario"

Berlusconi e i dubbi del Pdl: parte del partito è ostile al prof, pesa la rottura con la Lega. "Senza Bossi al Nord perderemmo"

I timori di Silvio: "Pago un prezzo alto per sostenere Mario"

Tendere la mano a Mario Monti potrebbe voler dire perdere il sostegno degli elettori e di parte del partito. E' questo il grande (eterno) timore di Silvio Berlusconi. Soddisfatto per la sponda trovata nel professore su temi caldi come Rai, riforma della giustizia e del lavoro, il leader Pdl ha però ribadito al professore i suoi dubbi: "Pago un prezzo alto per il sostegno".  Il riferimento è ai maldipancia nei vertici azzurri, che mal digerisce per esempio il pressing su Corrado Passera ("Uno che in tv buca il video", è l'apprezzamento del Cav) e sullo stesso Monti per un'eventuale candidatura nel 2013. E che soprattutto è dubbioso (eufemismo) sulla rottura sempre più probabile con la Lega. Berlusconi lo sa e conosce le possibili ricadute: "Senza Bossi perderemmo in tutto il Nord", ammette. E qui il riferimento è alle elezioni amministrative di primavera, banco di prova per capire dove sta andando il Pdl. Francesco Verderami sul Corriere della Sera scrive di un "Pdl che potrebbe diventare il Terzo Polo, sconfitto in tutti i capoluoghi in cui si vota". E' la sensazione che si respira anche in alcune stanze di via dell'Umiltà? Disfattismo? La brutta pagina delle tessere false fa capire che il partito nuovo sognato dal segretario Angelino Alfano ha ancora strada da fare. "Ma le cinquanta assise locali e le 250mila persone che finora sono andate a votare sono numeri reali", sottolinea il coordinatore Denis Verdini. Molto, in vista del 2013, dipenderà dalla legge elettorale. E senza riforme, è questo il sollievo del Pdl, non farà molta strade nemmeno il Pd.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giorgio_collarin

    23 Febbraio 2012 - 18:06

    il sostegno degli elettori, caro Silvio, l'hai già perso: inutili le tue preoccupazioni. con Monti potrai soggiornare al mare o in montagna ma fuori dall'agone della politica. come te non ce ne sono altri, ne hai fatte di cotte e di crude ultimamente. non ti perdono la scelta di Monti dettata a King Giorgio. 17 anni di speranze deluse: hai lasciato l'Industria Italia allo sfascio. come Putin nel suo Paese, ancora coltivi l'idea di poter rientrare a testa alta come Presidente della Repubblica? fatti più in là!

    Report

    Rispondi

  • pinet47

    23 Febbraio 2012 - 11:11

    ti ridurrai sul lastrico, almeno dal punto di vista del consenso dei tuoi ex-elettori, continuando a sostenere mr. Montains e il suo governo dei nababbi

    Report

    Rispondi

  • patrenius

    23 Febbraio 2012 - 10:10

    Di solito si conosce la vittoria di PIRRO, una vittoria cioè che in realtà è una sconfitta. Con Silvio ci troviamo invece di fronte a una sconfitta che in realtà è una vittoria. Dimissionario, col PDL a minimi assurdi, la lega contro, elettori in rivolta, magistrati inferociti, ebbene Silvio non è mai stato così vicino al raggiungimento dei suoi obiettivi per l'Italia. Riforma delle pensioni, Rai, riforma della giustizia, riforma del lavoro. Certo il prezzo pagato da Silvio in termini personali è e sarà altissimo. Ma chissà, con la sua sconfitta di PIRRO passerà alla storia come l'uomo che è riuscito a dare una svolta all''Italia. Io lo ammiro molto. Patrenius

    Report

    Rispondi

  • curcal

    23 Febbraio 2012 - 09:09

    Ti stai dimenticando troppo della Sicilia. La vecchia DC non ti ha insegnato nulla? Vale tre volte la lega.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog