Cerca

Maroni incontra i fedelissimi Corsa alle poltrone della Lega

A Milano Bobo chiama a raccolta i "suoi" leghisti. Sorpresa: si riscopre padano anche l'ex sindaco di Milano Formentini...

Maroni incontra i fedelissimi Corsa alle poltrone della Lega

L’ex ministro dell’Interno Roberto Maroni ha incontrato in un hotel milanese i militanti della Lega. A sorpresa è spuntato anche l’ex sindaco di Milano Marco Formentini, da tempo fuoriuscito dal Carroccio. Con tanto di Alberto da  Giussano sul bavero, l’ex sindaco leghista si è detto sorpreso dalla sorpresa di alcuni presenti nel vederlo partecipare all’incontro e ha mostrato orgoglioso il distintivo. Come per dire ai militanti: il mio cuore è sempre leghista. E come per dire a Maroni: se per caso c’è una poltrona libera...


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • keysteal

    28 Febbraio 2012 - 19:07

    il trand dei partiti è drasticamente in discesa. Monti con il governo tecnico sembra oscurare i partiti e la loro inutilità nella gestione della cosa pubblica, anzi, agli italiani appare certo che i partiti italiani ci hanno portato a questo punto, e i tecnici sono in grado di rimettere le cose a posto. Pd,Pdl, Lega e gli altri ormai appaiono dei gran voraci ciucciatori di soldi pubblici e non se ne salva nessuno. Per questo dai ultimi sondaggi il 45% dei italiani non ha intenzione di votare, e i partiti di maggioranza sono sulla soglia del 20%. Monti dovrebbe avere il coraggio di modificare l'apparato istituzionale, lui può farlo visto che i partiti sono ostaggi suoi.

    Report

    Rispondi

  • Marcoenrico

    28 Febbraio 2012 - 13:01

    La Lega è talmente in caduta libera che secondo i sondaggi di regime è ampiamente sopra i massimi storici. Se vuole sputtanare la Lega ne inventi un'altra...

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    28 Febbraio 2012 - 12:12

    troppe chiacchire, troppi editti: ormai sono in caduta!

    Report

    Rispondi

  • lantanio47

    28 Febbraio 2012 - 10:10

    Di questo passo la Lega farà la fine di tanti piccoli partiti che, a furia di divisioni, sono scomparsi dalla scena, perchè diretti da personaggi ormai troppo legati alle poltrone ricoperte di pregiatissimo velluto romano. Ma tanto cosa cambierà, in questa Italietta divisa fra un Nord sognante, ed un centro- sud mafiosante con possenti diramazioni, ormai, anche nella Padania, ed ora governata dalla più nobile massoneria, con ministri che guadagnano 7 milioni l'anno, e con giornalisti che si sbracano dicendo che ciò avviene perchè sono 'bravi'...forse manzoniani. Fortunatamente l'Europa fra una trentina d'anni sarà piena di pubblici funzionari islamici, e così avremo conquistato la vera autonomia che fa rima con sharìa. Chi vivrà vedrà, e probabilmente comprenderà finalmente i piacevoli momenti della sig.na Vendol'ano. Ridiamo per non piangere!!!

    Report

    Rispondi

blog