Cerca

Monti promette: Giù le tasse Intanto ne tira fuori un'altra

Il premier: "Riequilibrare il sistema impositivo e spostare l'asse sul prelievo indiretto". E per farlo pensa ai redditi finanziari

Monti promette: Giù le tasse Intanto ne tira fuori un'altra

Il governo conferma nell'ambito dell'attuazione della riforma fiscale alcuni provvedimenti che mirano "al riequilibrio del sistema impositivo" e "al graduale spostamento dell'asse del prelievo dalle imposte dirette a quelle indirette". Questo ciò che promette Mario Monti nell'Atto di indirizzo sulla politica fiscale per il triennio 2012-2014. Secondo quanto recita il documento la riforma fiscale avrà tra gli obiettivi anche "la riduzione degli effetti distorsivi delle scelte degli operatori economici".

Tassa sui redditi finanziari - Il premier Monti nel documento ci tiene a precisare che "nell'ambito del processo di attuazione della riforma fiscale, saranno predisposti schemi di provvedimenti normativi diretti al riequilibrio del sistema impositivo, anche relativamente alla tassazione dei redditi finanziari". Nell'atto di indirizzo della politica fiscale messa a punto dalla task force c'è anche un passaggio riservato a uno dei temi più caldi, quello dei rimborsi. Il documento spiega che l'azione di politica fiscale del Governo è volta anche alla "tempestiva liquidazione dei rimborsi richiesti fino all'anno precedente a quello di osservazione, assicurando sempre maggiore efficienza nel processo di lavorazione". Infine, con l'obiettivo di perseguire la modernizzazione della pubblica amministrazione, il Dipartimento punterà alla valorizzazione del merito: l'obiettivo è quello di migliorare la qualità dei servizi.

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giancarloetrusco

    02 Marzo 2012 - 09:09

    Gen.le Direttore se la mia idea le piace la prego di elaborarla e di comunicarla al Cav Berlusconi. Tante ma tante famiglie sono strangolate dall'associazione adelinquere di stampo mafioso clerico stalinista equitalia, se il partito il mio facesse una proposta di condono pagando una percentuale del 10% del dovuto io credo che si otterrebbero questi risultati: migliaglia di famiglie voterebbero per il partito che gli toglie il cappio scorsoio al collo e che queste persone hanno una moglie dei figli e questi perchi voterebbero. Essendo uomini liberi si potrà ricominciare a lavorare e produrre. Lo stato incasserebbe una cifra enorme immediatamente senza aspettare anni come avviene. Queste persone che oggi sperano che avvengano degli attentati terrroristici contro equitalia cambieranno idea e saranno una parte del popolo che comincera ha ragionare senza il cappio al collo. Sig. Direttore spero che Lei legga questa mia e che mi faccia sapere il suo pensiero ma La prego ci rifletta distinti

    Report

    Rispondi

  • giancarloetrusco

    02 Marzo 2012 - 09:09

    Gen.le Direttore se la mia idea le piace la prego di elaborarla e di comunicarla al Cav Berlusconi. Tante ma tante famiglie sono strangolate dall'associazione adelinquere di stampo mafioso clerico stalinista equitalia, se il partito il mio facesse una proposta di condono pagando una percentuale del 10% del dovuto io credo che si otterrebbero questi risultati: migliaglia di famiglie voterebbero per il partito che gli toglie il cappio scorsoio al collo e che queste persone hanno una moglie dei figli e questi perchi voterebbero. Essendo uomini liberi si potrà ricominciare a lavorare e produrre. Lo stato incasserebbe una cifra enorme immediatamente senza aspettare anni come avviene. Queste persone che oggi sperano che avvengano degli attentati terrroristici contro equitalia cambieranno idea e saranno una parte del popolo che comincera ha ragionare senza il cappio al collo. Sig. Direttore spero che Lei legga questa mia e che mi faccia sapere il suo pensiero ma La prego ci rifletta distinti

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    01 Marzo 2012 - 09:09

    Ma per quale diritto divino, un'impresa privata come una Banca, dovrebbe prestare soldi, soprattutto poi, a chi non da garanzie di restituzione. Ma che razza di pretesa è "devo iniziare un'attività imprenditoriale e qualcuno (la Banca) mi deve finanziare"?? Si può sperare che qualcuno ci finanzi, ma non sacramentare se poi non lo si trova!!

    Report

    Rispondi

  • Franco Giunta

    01 Marzo 2012 - 08:08

    Circola negli ambienti della sinistra, centri sociali ecc. che la colpa di queste tasse di Monti è di Berlusconi che ha mal governato nei precedenti anni. La crisi europea e mondiale non conta nulla ... Certo che dal 'demonio' non ci si può aspettare il bene neanche per errore.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog