Cerca

Tonino, paura di restar solo Fa testimonial per il leghista

Di Pietro ha già il male della grande coalizione: va a presentare il libro di Reguzzoni, braccio destro di Bossi

Tonino, paura di restar solo Fa testimonial per il leghista

Cosa ci farà lunedì mattina Antonio Di Pietro al Circolo della Stampa di corso Venezia a Milano? Presenterà un libro. Ma non il suo, nè quello di un qualche collega della sinistra. "Gente del Nord, l’avventura della Lega vissuta dall’interno" è stato scritto dell'ex capogruppo della Lega alla Camera, Marco reguzzoni. Proprio quello che è uscito con le ossa rotte (mollando la carica a Montecitorio) dallo scontro che qualche settimana fa ha visto opporsi Umbero Bossi e Roberto Maroni. Il leader dell'Idv con un "big" leghista: che sia il prologo di uno scenario politico non troppo lontano? Silvio Berlusconi, oggi, ha detto sì all'ipotesi di una "grande coalizione" Pdl-Pd-Terzo Polo in vista delle elezioni politiche del 2013. Dalla quale coalizione i maggiori soggeti esclusi, oltre alla sinistra radicale, sarebbero proprio la Lega Nord (già oggi all'opposizione del governo Monti sostenuto da Pd e Pdl) e l'Italia dei valori. Insieme a Di Pietro e a Reguzzoni, al Circolo della Stampa ci sarà anche l'ex sindaco Gabriele Albertini, uno che in passato non ha certo nascosto la sua insofferenza per il Pdl.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    02 Marzo 2012 - 08:08

    Una nuova alleanza? Perchè no.D'altra parte Di Pietro non è mai stato di sinistra ,solo opportunista.E visto che nella Lega c'è una crisi di liedership......

    Report

    Rispondi

  • criticone

    02 Marzo 2012 - 07:07

    gia fa a botte con la lingua italiana e lasciato solo dove può andare? ritornare al suo vecchio lavoro non può.è sempre eternamente incazzato ma chi potrà ancora votarlo?fine di un politico che di personaggio non ha nulla.

    Report

    Rispondi

  • highlander67

    01 Marzo 2012 - 23:11

    Se si mettessero in fila le linee guida su cui hanno sempre battuto e ribattuto e abbassano i toni. Potrebbe davvero crearsi l' outsider piu' pericoloso per la politica "tutta". Mah?! Sarebbe proprio tutta da ridere ... E casomai votare. Un soggetto politico cosi' riempie il vuoto che si e' creato.... Ed e' un vuoto oceanico...

    Report

    Rispondi

  • il leghista monzese

    01 Marzo 2012 - 20:08

    Mio padre BUONANIMA che ha lavorato come operaio alla FALCK di Sesto San Giovanni, diceva sempre; quello che non succede in una vita, può succedere in un minuto" Niente è o rimane per sempre aggiungo io, VEDREMO. Di certo rimane al momento che GLI ALTRI sono tutti insieme in un'ammucchiata PAZZESCA a sostenere questo governo il cui Presidente del CONIGLIO ha finora solo DIFESO I POTERI FORTI E PUNITO I DEBOLI e scusate se è poco!!!! Saludos cordiales dal Leghista Monzese che quando nel 1999 si INSEDIÒ alla presidenza del CONIGLIO un'altro messo li da qualcuno che non sia il popolo, ovvero un certo Dalema, ha deciso di autoesiliarsi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog