Cerca

Milano, Napoli, Genova, Palermo: tutte le sconfitte del segretario

La vittoria dell'outsider Ferrandelli in Sicilia conferma le difficoltà di Bersani e del Pd nel trovare i candidati giusti alle primarie

Milano, Napoli, Genova, Palermo: tutte le sconfitte del segretario

La vittoria dell'outsider Fabrizio Ferrandelli alle primarie Pd di Palermo ai danni della candidata di Bersani, Rita Borsellino, è l'ennesima sconfitta della linea politica del Partito Democratico. Non è la prima volta che il candidato principale del Pd esce sconfitto nelle primarie di partito. Anzi ha illustri precedenti. Primo fra tutti, Giuliano Pisapia, attuale sindaco di Milano, che il 14 novembre 2010, in quota Sel, batte alle primarie milanesi del centrosinistra il candidato Pd Stefano Boeri. Pochi mesi dopo, il 23 gennaio 2011, a Napoli l'europarlamentare Pd Andrea Cozzolino vince le primarie di centrosinistra. Una vittoria amara visto che l'esito del voto viene contestato per brogli e costringe Cozzolino a ritirarsi. Al suo posto, De Magistris dell'Idv che diventerà sindaco di Napoli. Ultimo smacco per Bersani le primarie di Genova. Il 13 febbraio 2012, l'outsider Marco Doria, candidato indipendente sostenuto da Sel vince sul sindaco uscente Marta Vincenzi e sulla senatrice Pd Roberta Pinotti. Al voto seguiranno le polemiche della Vincenzi che accuserà Bersani e il partito di non averla sostenuta adeguatamente.

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    06 Marzo 2012 - 19:07

    Sempre con gli stessi commenti idioti.Forse non hai capito che non prendi per il naso nessuno.A sinistra,dalle elezioni alle primarie tutto è truccato.Altrimenti non si spiegherebbe che gli stessi cadaveri che avete, sono sempre lì.Tu pensi di scegliere,in realtà non scegli una beata ceppa.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    06 Marzo 2012 - 19:07

    Brunetto,che mi dici del sindaco PD di Benevento?

    Report

    Rispondi

  • 654321

    06 Marzo 2012 - 17:05

    vedi Osti che vuoi sempre fare il profeta? Che te sei compagno e' evidente, il tuo capo resta nell'anonimato, di piu' dai per certo che io sia del partito biodegradabile e che io abbia un padrone! Sai Osti, che differenza c'e' tra me e te? Io sono e saro' libero eventualmente di fare la raccolta differenziata, perche' e nella mia e nostra indole essere liberi, te purtroppo invece non ne esci! La differenza e' notevole, te non ammetti niente della tua benefattrice demagogica sinistra, e vuoi insegnare a chi non ne ha mai avuto bisogno la tua ecologica biodegradabilita'! Vedi che sei anche presuntuoso? Fai gli elenchi di persone che eventualmente dovranno essere non riciclati, ma " se colpevoli" gettati al macero!! Te avresti avuto la forza di dire tutto questo? Sin'ora no!! Vuoi lavare i panni deglli altri, mentre i tuo 400 sono puliti!! Caro Osti, sei cosi ostinatamente riluttante ad ammetterlo! Sai se ognuno dicesse la sua, guardandosi in casa vedresti che saresti diverso! M.Gorb

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    06 Marzo 2012 - 17:05

    io ho un segretario! tempo addietro poteva essere un altro come lo potrà essere in futuro, in quanto il Partito è di tutti gli iscritti. Tu hai un padrone ed il non Partito, la PDL, è di sua proprietà. Notizie di oggi: "Salerno PDL e camorra: accertate (quindi verificate e provate!) tessere false, taroccate; 100 su 250. La magistratura sta indagando". Molise - Governatore condannato per aver fatto assumere il figlio a mezzo abuso di ufficio. Giampiero Catone sottosegretario Min. Ambiente con Burlesqu,e condannato a 8 anni per bancarotta fraudolenta; già arrestato nel 2001 pochi giorni prima delle elezioni e candidato malgrado. Partito di plastica, biodegradabile. Condoglianze vivissime

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog