Cerca

No Tav, Pd litiga con la Cgil: non va a manifestazione

Il democratico Fassina rinuncia al corteo dei metalmeccanici Fiom. Landini: "Il Pd si prenderà le sue responsabilità"

No Tav, Pd litiga con la Cgil: non va a manifestazione
Tra Pd e Fiom ci si mettono i No Tav e così i democratici rompono la santa alleanza con l'ala più dura dei sindacati. Stefano Fassina, responsabile delle politiche economiche del Partito democratico ed esponente della sinistra bersaniana, ha infatti annunciato che non parteciperà al corteo dei metalmeccanici della Cgil che scenderanno in piazza il prossimo 9 marzo. Una decisione personale, viene spiegato, e non una decisione formale della segreteria. Fassina, si riferisce, ha ribadito di condividere la piattaforma della manifestazione Fiom ma ha spiegato che "per coerenza" non sarebbe opportuno partecipare visto che altro si sta inserendo nell'iniziativa come la presenza dei movimenti No tav.

"A ognuno le proprie responsabilità" - Fredda la reazione di Maurizio Landini, leader Fiom: "Rispetto le decisioni di ogni forza politica, poi il Pd si assumerà le proprie responsabilità". Ma, aggiunge, "trovo singolare che si consideri un pericoloso estremista il presidente della comunità montana della Val di Susa" invitato a parlare sul palco, "per altro iscritto al Pd, che è stato sindaco ed è una figura istituzionale". Quindi Landini difende la scelta di invitare esponenti No Tav: "Non è da ieri che la Fiom non è d'accordo con le grandi opere, ma da anni". Come dire: il Pd conosce la Fiom da sempre e ha condiviso quasi tutte le sue battaglie. A cadere dal pero non si fa una bella figura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sparviero

    07 Marzo 2012 - 00:12

    Una volta tanto l'hai vista giusta!

    Report

    Rispondi

  • dariuciu

    06 Marzo 2012 - 19:07

    permettete.. sono un torinese quasi 60 e considero un grave errore lasciare alla gauche il timbro di fabbrica del no tav anche perche non e la verita La Valsusa combatte e questo e vero senza vagliare gli alleati una battaglia contro una spesa faraonica obsoleta che forse aveva un senso 20 anni fa La valle sopporta pesanti infiltrazioni mafiose da decenni e lo stato ha troppe volte dimostrato di non riuscire a proteggere le sue opere Persino il governo leghista della regione e d accordo con l opera:Tutti insieme appassionatamente.........a nessuno viene un qualche dubbio? Approfondite.. se volete

    Report

    Rispondi

  • Blackcat

    06 Marzo 2012 - 18:06

    ma la fiom che manifesta con i no-tavernello va CONTRO altri lavoratori che lavorano sul tav. MA CHE GRANDE VERGOGNA VENDUTI PER UN PUGNO DI TESSSERE

    Report

    Rispondi

  • 654321

    06 Marzo 2012 - 17:05

    chiaro segno di scretolamento, e pensare che tantissimi compagni infiltrati postanti scrivono sul centrodestra facendo i furbetti e gli scenziatelli, otre che struzzi direi anche coesi!!M.Gorb

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog