Cerca

Le nozze gay di Rosy Bindi Insulti e sfottò a sinistra

Il Pd si spacca sui matrimoni omosessuali. L'ex Dc frena, la Concia: "Cadi nel trappolone". Grillini: "Sei come Alfano"

Le nozze gay di Rosy Bindi Insulti e sfottò a sinistra

Rosy Bindi come Angelino Alfano. E siccome a dirlo sono i rappresentanti delle associazioni degli omosessuali, è un insulto. Tutto nasce dal distinguo sui matrimoni gay avanzato dal presidente Pd e cattolica convinta: "Non userei mai la parola matrimonio", ha spiegato a Sky Tg24. Apriti cielo. La Bindi ha poi aggiunto di non aspettarsi "tanta propaganda e rozzezza" da Alfano (che aveva avvertito: in caso di vittoria alle politiche di Bersani e Vendola insieme, vincerà la linea zapateriana: sì ai matrimoni gay), ma la frittata era fatta e gli attivisti hanno iniziato a sparare ad alzo zero. "Sai presidente Bindi quale è il tuo problema nell’affrontare il tema dei diritti degli omosessuali? Che sei ossessionata dal fatto di dover parlare alle gerarchie cattoliche anzichè a tutti i cittadini. Cadi nel trappolone becero di quelli come Alfano che sanno che tanti dirigenti del Pd e di tutta la sinistra non hanno il coraggio di difendere i diritti di chi diritti non ha. Di dire parole chiare", l'accusa Anna Paola Concia, combattiva deputata democratica sul fronte dei diritti civili a gay e lesbiche. "Non sei una buona cristiana se non metti al centro la dignità umana, il rispetto di tutti, la felicità di tutti, la giusta lotta per un paese inclusivo e giusto. Non si è buoni cristiani se si assecondano i veti di potere vaticani", la bacchettata finale alla povera Rosy. E Franco Grillini, ex Arcigay oggi presidente di Gaynet, affonda il coltello: "Spiace che la Bindi sul matrimonio tra gay dica praticamente le stesse cose di Alfano, confermando più o meno direttamente che in caso di vittoria del centrosinistra la garanzia dei diritti civili è tutt'altro che certa". E pensare che i vertici del Pd stavano pensando solo a Rai, giustizia e lavoro...


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    14 Marzo 2012 - 15:03

    Dio ha creato ogni cosa,tra cui il papavero da oppio da cui si ricava l'eroina.Ergo dal tuo ragionamento che Dio ha creato i drogati.Appena smetti di bucarti, te lo spiego meglio.

    Report

    Rispondi

  • fabiotorino

    14 Marzo 2012 - 11:11

    il libero arbitrio..... quindi non diciamo che Dio ha creato assassini, violentatori, omosessuali, ladri e cose del genere..... approfittando del libero arbitrio l'uomo fa i propri porcicomodi che pero' lo allontanano da DIO. Chi vuole vivere in eterno inpace con se stesso e con DIO ne se le leggi, chi no paghera' per questo

    Report

    Rispondi

  • miradapositiva

    14 Marzo 2012 - 10:10

    Hai ragione, omofobia vuol dire paura dell'uguale. Ed è quello che manifestate, avete paura di chi ci è uguale. Non sono un vaticanista nè mi interessa esserlo (lungi da me), ma io non ho detto che Dio pecca, ho solo detto che se Dio ha creato il mondo e nel mondo c'è l'omosessualità ergo Dio ha creato anche l'omosessualità. Un semplice sillogismo, i misteri della fede li lascio a voi, a me non interessano. In ogni caso la Bibbia l'hanno scritta degli uomini, mi pare che questo sia evidente.

    Report

    Rispondi

  • GMTubini

    14 Marzo 2012 - 09:09

    Posta pure le tue idiozie basate sull'ideologia di genere, compreso il termine "omofobo" il cui non senso (paura dell'uguale?) la dice lunga sul reale livello culturale di chi lo usa in continuazione, ma, per favore, evita di scrivere bestialità su Dio, sulla cui natura e sulla cui opera tu sei a digiuno delle più elementari nozioni. Il peccato e la perversione (quindi anche l'omosessualità) non sono opera di Dio, ma dell'uomo. Comprati una bibbia e leggila, poi, magari, ritorna a parlarci di Dio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog