Cerca

Alemanno vuole fare il premier dell'alleanza Pdl-Terzo Polo

Il sindaco disposto a lasciare il Campidoglio alla coalizione Udc-Fli-Api se questa si allea con il Popolo delle Libertà

Alemanno vuole fare il premier dell'alleanza Pdl-Terzo Polo

L'idea di fare il premier non dispiace affatto al sindaco di Roma, Gianni Alemanno. Come un ritornello continua a dire di volersi ricandidare come primo cittadino nella Capitale, ma l'ipotesi che voglia tentare il salto nella politica nazionale è sempre più concreta. Lo conferma l'intervista rilasciata a Repubblica che a molti appare come un'esca lanciata al Terzo Polo. L'idea è quella di cedere la poltrona del Campidoglio a un rappresentante della coalizione Udc-Fli-Api in cambio dell'all'alleanza con il Pdl. "Certo", dice Alemanno, "se loro dovessero decidere di sostenermi come premier a livello nazionale ne possiamo parlare". Del resto, continua il sindaco, "con tutto il rispetto per il   Terzo Polo, a Roma i sondaggi più favorevoli lo danno poco sopra il   10%. Francamente non credo che un partito del 10% possa condizionare   le scelte di chi, come il Pdl, ha più del doppio dei consensi. Anche   perchè noi a gennaio, tre mesi prima delle comunali, faremo le   primarie per il candidato sindaco".  Quanto all’ipotesi di contendere la leadership ad Angelino Alfano alle primarie del Pdl di autunno, Alemanno risponde: "Scappare da Roma non mi sembra il modo migliore per lanciare una sfida nazionale".

Alemanno, in attesa che si chiariscano gli equilibri nel centro destra, dice a Repubblica di essere certo di restare al Campidoglio. "Non   credo che sarà il mio ultimo bilancio dal momento che intendo ricandidarmi alla guida del Campidoglio - dice in merito alla manovra in Consiglio comunale. "Detto questo vorrei fare due   considerazioni: le liberalizzazioni volute dal governo Monti sono state votate in Parlamento sia dal Pdl sia dal Pd, quindi non vedo perchè una cosa che si approva a livello nazionale si debba poi affossare a Roma. E poi noi abbiamo la necessità di recuperare 730  milioni di minori entrate, compresi i tagli ai trasferimenti di Stato   e Regione, senza toccare i servizi: perciò siamo stati costretti ad aumentare l’Imu".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spalella

    07 Aprile 2012 - 15:03

    L'amministrazione romana fà pena. Alemanno non ha cambiato nulla e gli sprechi, dal personale agli appalti opachi, si mangiano le tasse dei cittadini..... Non mi serve certo un simile premier. Se non sà gestire una città, fiduriamoci una nazione.

    Report

    Rispondi

  • helpid

    25 Marzo 2012 - 19:07

    di disertare per sempre le elezioni - future e futurissime... Arroma si dice : avere la faccia come il k..., e questo ne è un classico esempio, evidentemente, qualcuno lo ha convinto che issu è nu grando statista, .. convinto issu! Ma poi penso all'art. 18 di mariemonti e dei futuri licenziamenti forse anche nella p.a. e devo quindi pensare che se per premiare i suoi elettori trovò loro qualcosa come 8000 posti nelle municipalizzate romanike e dintorni, quando si tratterà di spostare il problema a livello nazionale, cosa farà? Svuoterà tutti i ministeri per riempirli poi con i suoi tirapiedi rubagalline? Hihihi, votate cetto-l'alemanno, ci sono 70.000 posti ministeriali pronti .... - poveri itaglioti!!

    Report

    Rispondi

  • RomaTuning.it

    15 Marzo 2012 - 15:03

    www.romatuning.it Viviamo in un mondo dominato dalla routine e produzione in serie. Offriamo servizi completi di accordatura esterno e prestazioni e servizi per i più alti standart di qualità di tintura. Realizziamo anche lavori di lattoneria e auto servizio.

    Report

    Rispondi

  • ginomari

    15 Marzo 2012 - 11:11

    Ritengo che il buon Alemanno e socia (Polverini) non si rendano conto di trovarsi a ricoprire certe cariche solo per mera coincidenza di tante concause che non si verificheranno più, soprattutto dopo averne visto la notevole "statura di statisti e politici" Sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog