Cerca

Rutelli L'ex tesoriere: "All'Api 866mila euro" Cicciobello lo denuncia: "Ladro, criminale"

Esposto in procura dell'ex leader Margherita contro Luigi Lusi: "All'Api non un centesimo, non mi faccio intimidire da lui"

Rutelli L'ex tesoriere: "All'Api 866mila euro" Cicciobello lo denuncia: "Ladro, criminale"
Francesco Rutelli, leader dell’Alleanza per l’Italia, è andato in Procura a Roma per incontrare il procuratore aggiunto Alberto Caperna al quale presenterà un   esposto "durissimo" contro Lusi. "Non mi faccio intimidare da un ladro", ha poi sbottato in conferenza stampa. L'esposto fa anche riferimento a quanto pubblicato da L’Espresso a proposito di un finanziamento di 866mila euro provenienti dai fondi della Margherita e che secondo quanto pubblicato dal settimanale sarebbero stati dati a Rutelli per la sua fondazione. Una circostanza che Rutelli nega definendo Lusi promotore di un’azione di inquinamento. "Non è stato dato alcun centesimo dalla Margherita al Cfs (fondazione Centro Futuro Sostenibile, ndr) che sia andato all’Api", ha poi aggiunto Rutelli nella conferenza stampa al Senato. "In più anni - spiega - il Cfs ha avuto un milione e 126mila euro dei 6 milioni complessivi dati a tutte le associazioni. I 284mila euro transitati dalla fondazione all'Api erano soldi del comitato dei miei sostenitori. Tutti i bonifici sono resistrati e sono stati trasmessi alla Procura, tutto è tracciabile, non c'è nessuna anomalia".  E l'affitto della sede dell'Api, aggiunge, "lo paga l'Api". Quindi, ha annunciato di aver chiesto "ai membri del Cfs di sospendere ogni attività finchè non si sarà chiuso il caso Lusi".

L'annuncio
- I guai veri, per Rutelli, sono iniziati quando Lusi, in un fuorionda alla trasmissione Servizio Pubblico di Michele Santoro, aveva detto chiaro e tondo: "Qui rischia di crollare tutto il centrosinistra". Le parole dell'ex tesoriere della Margherita, accusato di aver fatto sparire una cifra che oscilla tra i 13 e i 20 milioni di euro, sono state interpretate da più parti come una critica nemmeno troppo velata. Per tutta risposta la Margherita ha deciso di querelarlo: richiesta danni tra i 5 e i 10 milioni di euro. E la palla passa ai magistrati.

I versamenti - Ma l'ex uomo chiave di Francesco Rutelli, segretario dell'allora Margherita, secondo quanto riportato da L'espresso, avrebbe versato alla Fondazione di Rutelli, Centro per il futuro sostenibile (Cfs), 866 mila euro. In media si tratterebbe di più di 43mila euro al mese. Il primo bonifico alla fondazione risale al 13 novembre 2009, quando Rutelli, subito dopo aver strappato con il Partito Democratico, insieme a Bruno Tabacci vuole lanciare Alleanza per l'Italia: ecco che arrivano i primi 48mila euro della Margherita, mentre altri 48mila arriveranno a gennaio 2010.

Lo statuto - Secondo quanto scrive L'Espresso, ad ottorbe Lusi versa alla fondazione altri 140mila euro, 145mila a novembre e quindi altri 140mila il 17 dicembre del 2011. Altri soldi arrivano nei primi giorni del 2011: il primo febbraio dalle casse del partito che non esiste più arrivano altri 145mila euro, mentre nel mese di luglio, con due distinti versamenti, ne arrivano altri 200mila. L'Espresso fa poi notare come tutti i versamenti siano, spesso di poco, inferiori alla soglia dei 150mila euro: lo Statuto della Margherita, nel comma 7, delle sue "Disposizioni finali" prevede che durante la fase di costituzione del Pd "gli atti di straordinaria amministrazione e quelli di ordinaria amministrazione di importo superiore a 150.000 euro sono adottati congiuntamente dal Tesoriere (Lusi, ndr) e dal Presidente del Comitato Federale di Tesorieria".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roberto19

    roberto19

    16 Marzo 2012 - 22:10

    Se si sommano tutti questi giornalieri intrallazzi si capisce per quale motivo l'Italia è moralmente e finanziariamente in crisi. Ma il bello E' che sono tutti soldi, che non torneranno mai indietro. Un enorme buco nella casse dello Stato che i poveri cittadini, ingenui elettori e inconsapevoli masochisti, dovranno ripianare con i loro sacrifici, mentre questi signori se ne andranno in vacanza al mare reclamando ANCHE il vitalizio ..... quello che noi gli abbiamo pagato.

    Report

    Rispondi

  • raucher

    16 Marzo 2012 - 21:09

    chi si fa fregare tot milioni sotto il naso senza accorgersene ( questa è la versione buonista, le altre sarebbero ben peggiori) è come minimo un incapace. Quindi non ha scuse e si deve levare di torno perchè la gente , giustamente, lo considera una pezza da piedi.

    Report

    Rispondi

  • ortensia

    16 Marzo 2012 - 20:08

    Qui si parla di milioni come se fossero brustullini

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    16 Marzo 2012 - 20:08

    A Rte', ma veramente pensi che il popolo cihà l'orecchini al naso. Ma nun credi che i fantasiosi come Te dovrebbero andarsene a casa prima che ve portano tutti a Regina Coeli ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog