Cerca

Tremonti bacchetta Monti "Con lui economia giù"

L'ex ministro critica i provvedimenti del premier in materia economica. Pure il Financial Times: Lavoro, non sia timido

Tremonti bacchetta Monti "Con lui economia giù"

Giulio contro Monti e, ancora una volta, contro Silvio.  Mentre il Cav ha ribadito il suo sostegno al premier, Tremonti si sfila da un appoggio incondizionato al governo e, ospite al Tg3 linea notte, comincia a bacchettare il professore per le defaillance proprio nelle materie di sua competanza: «L'economia sta andando molto indietro anche per effetto di provvedimenti sbagliati". Un errore blu a cui seguono moltissimi rossi: "Parliamo di un governo che «se si guardano i decreti è molto debole». Tremonti sottolinea che Monti, prima di divetare premier «diceva che si doveva fare di più per la crescita» e oggi è come «il venditore di almanacchi Leopardi» (ogni anno annunciava fortune che però non arrivavano mai). L'ex ministro dell'Economia, come in una litania, sgrana il rosario di tutte le mazzate che stanno per abbattersi sugli italiani dal fatto che a giugno saliranno le tasse sulla casa, che a settembre arriverà la stangata dell'Iva, che sono in arrivo i rincari delle bollette.

Ma anche il Financial Times, che ai tempi del Cav era sempre pronto ad attaccare l'Italia, ora mette in discussione l'operato di Monti e sostiene che la riforma del lavoro è un'occasione che non puuò permettersi di sprecare, lo esorta a non essere timido perché il vero sviluppo del Paese passa dal binario dell'occupazione. Nell'editoriale si legge che  spesso i datori di lavori sono costretti a tenersi lavorator improduttivi e non riescono a offrire contratti permanenti a lavoratori più giovani. Una situazione che spinge molti giovani a lascire il Paese e chi resta riceve poca formazione perché i contratti sono a tempo e l'azienda non investe. Insomma, il consiglio del quotidiano finanziario è quielo di rendere più facile il licenziamento, ridurre il numero di contratti atipici, in cambio rende più consistenti i sussidi per chi è in cerca di un lavoro. 

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    16 Marzo 2012 - 20:08

    Il tempo tuo è finito. Sei stato una ciofeca.

    Report

    Rispondi

  • AG485151

    16 Marzo 2012 - 17:05

    Non hai tagliato le province ; non hai ridotto le regioni ; non hai accorpato i municipi ; non hai abolito le comunità montane ; non hai privatizzato ; non hai liberalizzato ; non hai eliminato le regioni autonome ; non hai ridotto i parlamentari nè tutto il resto del pubblico impiego alla media europea ; non hai abolito gli enti inutili ; non hai eliminato i finanziamenti a partiti , sindacati , giornali , cinema , teatri , giornali di partito , ....; non hai abolito le pensioni e gli incarichi pubblici plurimi ; e parli ancora.....

    Report

    Rispondi

  • bepper

    16 Marzo 2012 - 17:05

    Mi assale un dubbio, Tremonti vuole essere ridicolo oppure patetico? Ha sistematicamente sbagliato tutti le analisi e previsioni, ma non è un economista e questo lo si può capire, ma sfasciare la macchina e prendersela con il carro attrezzi...

    Report

    Rispondi

  • OIGRESINOR

    16 Marzo 2012 - 14:02

    si cercano sempre piu' soldi per mantenere un baraccone ridicolo. Prima si taglino con forza il numero dei pappamentari, poi i loro stipendi e privilegi ( non capisco perche' loro debbano avere mutui a 1.5% mentre i comuni mortali debbano pagarli 3 - 5 volte tanto ) ... esempio di schifezza non egalitaristica ma da casta ... una vergogna. Poi via tutti questi inutili dipendenti pubblici che scaldano sedie e che andavano bene fino a 30-40 anni fa ... oggi tutti si devono dare da fare e devono lavorare senza piu' scuse. L'informatica puo' rimpiazzare centinaia di migliaia se non milioni di posizioni inutili lasciando spazio per paghe milgiori per meno persone e altre opportunite' fuori nel rpivato per gli altri - sempre che sto privato la facciano decollare e non sia prigioniero di zozzerie e gabelle vedi sindacati politicizzati su stampo fascista e tasse disumane per i lavoratori - .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog