Cerca

Emiliano non lascia e sfotte: "Colpa del berlusconismo"

Sindaco Pd di Bari sul regalo ricevuto da imprenditori arrestati: "Vent'anni di Cav hanno confuso politica e impresa"

Emiliano non lascia e sfotte: "Colpa del berlusconismo"

Ostriche, champagne e cozze pelose (che per i palati pugliesi non hanno da invidiare nulla alle ostriche). E' questo il pacco natalizio che sta inguaiando il sindaco di Bari Michele Emiliano. A mandarglielo erano stati gli imprenditori Gerardo e Daniele Degennaro, finiti al gabbio in un'indagine su appalti in odore di corruzione insieme a cinque tecnici comunali e regionali. Il primo cittadino ha accettato e gradito, sbafando e bevendo. Il pacco è finito nelle carte dell'indagine e così pure il sindaco, che comunque non risulta indagato. Una situazione a dir poco imbarazzante, alla quale Emiliano ha replicato sfottendo: "L'anno prossimo al cenone solo verdure" e "Se a un sindaco del Nord avessero regalato un culatello, sarebbe successo tutto questo?" a il megio doveva ancora venire: "Vent'anni di berlusconismo hanno reso difficile anche per me tenere fuori l'impresa dalla politica" ha avuto il coraggio di dire ai cronisti durante la conferenza stampa. Che sarebbe a dire: io ho preso i regalini, ma la colpa è del Cavaliere. Non contento, ha spiegato di essersi reso conto, in questo caso, di 2aver avuto l'arroganza di un ragazzo. In questi cinque giorni ho capito molte cose e ho raggiunto la maturità di un uomo". Visto che siamo quasi alla fine del secondo mandato di sindaco, era ora, aggiungiamo noi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelo.Mandara

    18 Marzo 2012 - 16:04

    Chiuso il 150° : tutti contro tutti...per l'Unità? Quotidiani e sondaggi danno, di continuo, indicazioni del sentimento della gente, sui singoli problemi della Società...ma ognuno va per conto suo (senza sentire): confindustria,sindacati,politici; ora anche i tecnici che su art. 18 e Lavoro non dovrebbero trattenersi oltre i tempi necessari perchè la carne al fuoco è davvero tanta e corruzione e "consulenze" non sono argomenti da poco (...e farsi ricordare dal comico Benigni la Costituzione è davvero sintomatico del momento?). Predisposizione a sottovalutare il crollo del 53% degli investimenti esteri in Italia nell'ultimo anno...mentre la gente sta aspettando, con grande curiosità, questi tanto attesi tagli ai costi della politica che saranno il vero termometro del sentimento popolare su quello che è rimasto della credibilità di quelli che hanno le "mani addosso" al Prof Monti. (segue) Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • angelo.Mandara

    18 Marzo 2012 - 16:04

    Quando, poi, da Carica "capo locomotiva" ci tocca pure dover sentire, con somma e amara constatazione, che : "la corruzione è ovunque"? O magari, da chi, invece, preferisce provvedere a distribuire spese discutibili su componenti la propria famiglia? O da chi scarica le sue debolezze marine sui vent'anni di passato berlusconismo? E Napolitano a rimarcare : "Ci vuole più moralità". A me pare piuttosto che finchè c'è...anti-coscienza (anti-tentazione)... ci sarà corruzione...da ingabbiare con ogni mezzo. Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    18 Marzo 2012 - 13:01

    Un ragazzo innamorato rubò una cioccolata per fame, si beccò 15 gg di galera o come in Veneto assolto in Tribunale e il Pm ricorre in appello! Cose pazze o Giustizia nel cesso?

    Report

    Rispondi

  • Pantera grigia 35

    18 Marzo 2012 - 12:12

    Una sola parola:RIDICOLO

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog